Sport, 13 dicembre 2019

Tante parole ma pochi fatti: il Lugano resta a Renzetti?

La cordata anglo-scozzese sarebbe in ritardo con i pagamenti e di conseguenza il presidente dovrebbe restare in carica

LUGANO – La data fatidica si avvicina, lunedì stando alle parole rilasciate da Angelo Renzetti al “CdT”, ma nulla di nuovo sembra muoversi dalle parti di Cornaredo per la cessione del club. O meglio… una novità c’è. L’FC Lugano dovrebbe restare in mano all’attuale presidente: il passaggio di proprietà nelle mani della corda anglo-scozzese sarebbe quasi saltata.

Il perché? I pagamenti sono in ritardo. Dall’iniziale 30% di possibilità che l’affare non si sarebbe fatto siamo saliti al “70%, mi sto già muovendo in vista del 2020, con i rinnovi, il mercato e la pianificazione”, ha spiegato lo stesso Renzetti. Da queste parole sembra praticamente sicuro che il 60% delle quote azionarie non verranno acquisiti da quelli che sembravano i nuovi proprietari del club.

Domenica il Lugano sfiderà l’YB, poi arriverà lunedì: la data limite imposta dal patron bianconero. “Sono in ritardo sulla tabella, lunedì al più tardi voglio che la situazione sia chiara”, ha spiegato.

Insomma, cosa dobbiamo aspettarci? Che, esattamente come quest’estate quando sembrava ormai fatto il passaggio di proprietà nelle mani di Leonid Novoselskiy, anche questa volta la cessione dell’FCL resterà incompiuta? A conti fatti sembrerebbe proprio così…

Guarda anche 

Il nuovo acquisto del campionato di terza divisione: ha 75 anni!

IL CAIRO (Egitto) – Qualche giorno fa Kazuyoshi Miura aveva stupito tutti, rinnovando il suo contratto con l’FC Yokohama a 53 anni: il rinnovo dell’ex g...
24.01.2020
Sport

GALLERY – In campo trascina il Milan, fuori Theo infiamma Elisa

MILANO (Italia) – Sta facendo le fortune di Stefano Pioli e di tanti fantallenatori: Theo Hernandez, fin qui, è il capocannoniere del Milan: da terzino sinis...
23.01.2020
Sport

Tu chiamale follie da calendario: in LNA una classifica che non rispecchia la realtà

LUGANO – 55 punti in 40 partite, 6° posto in campionato: se il bottino ottenuto fin qui in campionato dal Lugano non è certo da montarsi la testa, la pos...
23.01.2020
Sport

“A Lugano ho fatto degli errori… Il ballo e la cucina: dopo l’esonero ero carico”: Celestini parla del suo addio

LUCERNA – La scorsa primavera era l’allenatore che per la seconda volta in tre anni aveva riportato il Lugano in Europa League, pochi mesi dopo Fabio Celestin...
23.01.2020
Sport