Ticino, 06 dicembre 2019

"Il contributo al Festival del Film sia compensato con risparmi nel settore della cultura"

Con un comunicato trasmesso oggi ai media la Lega dei Ticinesi annuncia che sosterrà l'aumento di circa 600mila franchi al Festival del Film di Locarno solo se compensato con tagli pari alla stessa somma nel settore della cultura. Il movimento di via Monte Boglia si dice preoccupato per la "leggerezza con cui l'ente pubblico spende a piene mani i soldi del contribuente quando c'è di mezzo la 'cultura'", cultura che viene definita una "vacca sacra" i cui finanziamenti pubblici continuano ad aumentare, "un trend preoccupante" che la Lega "denuncia e non intende assecondare".

Di seguito il comunicato stampa completo della Lega dei Ticinesi.

La Lega dei Ticinesi non nasconde la propria preoccupazione per la leggerezza con cui l’ente pubblico
spende a piene mani i soldi del contribuente quando di mezzo c’è la “cultura”, ormai assurta al ruolo di vacca sacra: si vedano anche i 45 milioni appena votati dal consiglio comunale di Lugano in modo del tutto acritico nell’ambito della Convenzione con il LAC. L’aumento di ca. 600mila Fr all’anno del contributo al Festival del film di Locarno deciso ieri dal Consiglio di Stato si inserisce in questo preoccupante trend, che la Lega dei Ticinesi denuncia e non intende assecondare. Pertanto, la LdT annuncia già fin d’ora che appoggerà l’aumento del credito per il Pardo solo a condizione che esso venga compensato con 600 mila Fr di risparmi in altri settori culturali che creano meno indotto rispetto al Festival del film.

Lega dei Ticinesi  

Guarda anche 

Attacco all'arma bianca vicino alla sede di Charlie Hebdo, almeno due feriti

Un uomo e una donna sono stati accoltellati venerdì a Parigi, nei pressi della vecchia sede del giornale Charlie Hebdo, proprio mentre si tiene il processo per gli...
25.09.2020
Mondo

Degenera una lite in un appartamento di Zurigo, un morto e due feriti

Una lite è degenerata giovedì mattina in un appartamento di Zurigo causando la morte di un uomo e il ferimento di due donne. La polizia è stata aller...
24.09.2020
Svizzera

“Aumento dei premi scandaloso e inaccettabile con la complicità di Berset”

Con un comunicato trasmesso ai media la Lega dei Ticinesi prende atto “con sconcerto” dell’aumento dei premi di cassa malati annunciato oggi, un aumento...
22.09.2020
Ticino

Nascose il fratello dopo l'omicidio, licenziato dall'amministrazione cantonale

È definitivo il licenziamento dall’amministrazione cantonale di un 38enne svizzero kosovaro domiciliato a Monte Carasso, fratello di uno dei cinque condannat...
22.09.2020
Ticino