Opinioni, 23 novembre 2019

Cadregari verdi allo sbaraglio

La fame di cadreghe imperversa tra i Verdi-anguria (verdi fuori, rossi dentro). Adesso la presidenta nazionale Regula Rytz, già candidata (non eletta) al Consiglio degli Stati nel suo Cantone di Berna, si autopropone per il Consiglio federale. Al posto di Cassis.
 

Ma tu guarda questa sinistra: si sciacqua la bocca con la promozione delle minoranze, ma solo quando fa comodo a lei. “Mi dispiace per i ticinesi – ha infatti detto l’aspirante ministra - ma adesso tocca a noi!”. Nel merito della pretesa di un seggio ambientalista in Consiglio federale. Una sola elezione andata bene non basta a giustificarlo.
 

I verdi-anguria, prima di rivendicare poltrone, devono dimostrare una tenuta elettorale nel tempo. Anche perché la cosiddetta onda verde deve parecchio alla manipolazione mediatica. Per mesi la SSR ha fatto il lavaggio del cervello agli utenti nel segno dell’isterismo climatico. Con un chiaro obiettivo elettorale.
 

E’ anche il caso di ricordare che l’UDC è stata sottorappresentata in governo per varie legislature. Non risulta che i Verdi se ne siano mai adombrati, anzi. Per quel che riguarda Cassis e la sua permanenza a Berna. Non siamo tra i suoi fans; e la presenza di questo Consigliere federale “ticinese” di concreto al nostro Cantone porta poco, per non dire niente (il presenzialismo in Ticino a scopo di campagna elettorale pro-PLR non è un valore aggiunto). Senza dimenticare che Cassis vuole sottoscrivere l’osceno accordo quadro istituzionale con l’UE, e anche il patto ONU sulla migrazione, e pure quello sul clima.
 

Ma tuttavia un PLR nel governo federale, per il Ticino e per la Confederazione, è meno peggio di un’esponente della sinistra tassaiola rossoverde, la quale vuole l’adesione della Svizzera all’UE, l’introduzione di una pletora di nuovi eco-divieti, eco-tasse ed eco-balzelli, le frontiere spalancate, l’abolizione dell’esercito, l’accoglienza indiscriminata di tutti i finti rifugiati, l’islam innalzato al rango di religione ufficiale, eccetera. Morale: Sostituire Cassis con una Sommaruga-bis (la bernese Regula Rytz) di certo non sarebbe un passo avanti.  
 

Lorenzo Quadri

Consigliere nazionale

Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

"Criminali italiani presto in Svizzera?"

Continua a far discutere il tema della libera della circolazione delle persone, in particolare i possibili impatti dopo le decisioni del Governo italiano sul nostro Pa...
03.06.2020
Ticino

Casinò Lugano: si brinda alla riapertura

Il Casino’ Lugano ha pensato a una sorpresa speciale per tutti i suoi giocatori: alla mezzanotte tra venerdì 5 e sabato 6 giugno infatti, lo staff della casa...
03.06.2020
Ticino

Coronavirus in Ticino: la situazione attuale

Il sito del Cantone ha appena fornito l’aggiornamento dei dati sull’emergenza Coronavirus. Alle 8:00 di oggi, mercoledì 3 giugno, si contano 3'...
03.06.2020
Ticino

Istituto Sant’Anna, Istituto Santa Caterina e Scuola La Commerciale: dalla scuola elementare alla maturità

Il gruppo scolastico Istituto Sant’Anna e Scuole Associate SA, raggruppa l’Istituto Sant’Anna ed il Liceo Sant’Anna di Lugano, l’Istituto Sa...
03.06.2020
Ticino