Mondo, 19 novembre 2019

I bambini dell'ISIS minacciano gli occidentali, "vi sgozzeremo"

Mark Stone, giornalista dell'emittente britannica Sky News, si è recato in Siria per visitare il campo di prigionia di Al Hol, dove sono tenute le donne e i bambini dei jihadisti dell'ISIS. Il campo attualmente conta qualcosa come 70'000.

Nel servizio realizzato da Stone (vedi sotto, in inglese), il giornalista si reca nella sezione del campo dove sono detenuti gli stranieri. Sono 10'000.

A un certo punto un ragazzino chiede a Stone se si pente dei suoi peccati (minuto 1:45), altrimenti: "Ti uccideremo sgozzandoti. Ti taglieremo la gola."

Una donna (2:40) invece si dice convinta che l'ISIS continuerà a esistere: "Al Baghdadi è stato ucciso, un altro prende il suo posto. Se viene ucciso, ce ne sarà un altro, poi un altro."

Reporter: "credi ancora nell'ideologia di Daesh?"

La donna: "certo. Perché cambiare Guarda, viviamo qui come cani."

Non ci sono scuole nel campo e gli aiuti umanitari sono quasi assenti a causa dell'insicurezza.

I funzionari del campo affermano che la radicalizzazione continua senza sosta. Il "califfato" dell'ISIS viene ricostituito nel campo.

La giornalista ha comunque trovato un italiano che dice di pentirsi di essere venuta in Siria.

Davanti alla telecamera (4:40), i giovani fanno il segno di ISIS, con l'indice alzato.

Dal servizio emerge una realtà radicalizzata e sempre fedele all'ideologia estremista dell'ISIS, con solo pochi elementi che si pentono della scelta di unirsi all'organizzazione islamista.

Guarda anche 

Terremoto in Turchia, almeno 20 morti

Un terremoto di magnitudo 6.8 ha colpito l'est della Turchia. Un video riprende i terribili momenti in cui la terra ha tremato venerdì sera nella provincia di ...
25.01.2020
Mondo

Coronavirus, 41 i morti. Tre casi in Francia, due negli Stati Uniti. Cresce l'allerta

Non ci sono più dubbi: il nuovo coronavirus che sta mettendo in allerta tutto il mondo è ora arrivato in Europa (vedi articoli suggeriti). La ministra della...
25.01.2020
Mondo

Brexit, firmato l'accordo. Johnson: "Momento fantastico"

“La firma dell'Accordo di divorzio è un momento fantastico, che finalmente attua il risultato del referendum del 2016, e porta a conclusione troppi ...
25.01.2020
Mondo

Tredicesima AVS: a Lugano avrebbe potuto essere realtà dal 2009

Sono passati quasi 11 anni dal 10 febbraio 2009. Quella sera, dopo oltre tre ore di dibattito, il triciclo PLR-PPD-PSS in Consiglio comunale di Lugano affossò il M...
25.01.2020
Opinioni