Sport, 14 novembre 2019

Primi mugugni e malcontenti dalla parti della Cornér Arena. Cosa non va nel Lugano?

4 sconfitte consecutive e sole 3 reti segnate negli ultimi 180’: i bianconeri stanno attraversando il peggior momento in quest’avvio di campionato

LUGANO – Qualche mugugno, seppur flebile, tra i sostenitori del Lugano si è iniziato a sentire martedì sera. Forse la sosta per la Nazionale e l’attesa del ritorno del campionato avrà inciso, ma è innegabile che la bruttissima prestazione offerta all’Hallenstadion dai bianconeri ha inciso molto sull’umore anche di alcuni supporters affezionati a quei colori.

Per la prima volta in stagione il Lugano ha incassato 4 sconfitte consecutive: se alcune sono state tirate e decise dai dettagli – come il derby casalingo dello scorso 26 ottobre, o come la sfida interna contro il Bienne – la stessa cosa non si può dire per il KO di Ginevra e per l’impalpabile scesa in pista di Zurigo. Una vera e propria lezione, una scoppola brutta sia da vedere che da digerire per i tifosi di Chiesa e compagni, ma siamo sicuri che anche gli stessi giocatori non possono essere felici di quanto mostrato soltanto poche ore fa.

Fatta eccezione per il derby perso ai rigori, i bianconeri hanno davvero faticato a esprimere il loro gioco, quel gioco che nella prima parte della stagione aveva permesso ai ragazzi di Kapanen di ben impressionare e di raccogliere anche successi importanti contro Zugo, Berna e li stessi Lions. Qualcosa sembra essersi inceppato sia per quanto riguarda il game plan, sia per quanto concerne i singoli: se Loeffel e Suri fanno fatica da inizio stagione, anche il casco giallo Klasen sembra aver perso di lucidità e di qualità, così come tutti gli altri stranieri.

La conseguenza? È molto logica. Il Lugano nelle ultime tre sfide ha incassato la bellezza di 13 reti e ne ha siglate soltanto 3. I bianconeri hanno sciupato occasioni importanti, come il lunghissimo 5 contro 3 dell’Hallenstadion, e spesso non sono mai stati in partita.

Kapanen prima di Zurigo aveva sottolineato che avrebbe voluto capire a che punto fosse il suo Lugano: la risposta giunta dall’Hallenstadion, sicuramente, non deve averlo soddisfatto.

Guarda anche 

Casinò Lugano: si brinda alla riapertura

Il Casino’ Lugano ha pensato a una sorpresa speciale per tutti i suoi giocatori: alla mezzanotte tra venerdì 5 e sabato 6 giugno infatti, lo staff della casa...
03.06.2020
Ticino

Istituto Sant’Anna, Istituto Santa Caterina e Scuola La Commerciale: dalla scuola elementare alla maturità

Il gruppo scolastico Istituto Sant’Anna e Scuole Associate SA, raggruppa l’Istituto Sant’Anna ed il Liceo Sant’Anna di Lugano, l’Istituto Sa...
03.06.2020
Ticino

Polo Sportivo: troppe balle e confusione, è giusto che la gente sappia

Articoli e opinioni, dibattiti e due rapporti in Commissione della Gestione, favorevoli, contrari e “sì ma”… Criticare questo progetto è ...
02.06.2020
Opinioni

Casinò Lugano: si riparte!

Lugano: Sono passati 2 mesi e mezzo da quel 12 marzo in cui l’Ordinanza del Consiglio Federale aveva disposto la chiusura di tutte le attività di intr...
29.05.2020
Ticino