Svizzera, 09 novembre 2019

L'aiuto ai clandestini continuerà ad essere un reato

Le persone che aiutano i migranti ad entrare illegalmente nel Paese saranno comunque punite. La commissione competente del Consiglio nazionale ha respinto con 15 voti favorevoli e 8 contrari un'iniziativa parlamentare di Lisa Mazzone (Verdi / GE).

La ginevrina voleva porre fine al "crimine di solidarietà". L'assistenza alle persone non dovrebbe essere punita se i loro motivi sono onorevoli, ritiene Mazzone. La sua iniziativa riflette le esigenze di Amnesty International e Solidaritè Sans
Frontières.

La commissione ricorda venerdì che i giudici hanno già l'opportunità di pronunciare una sanzione pecuniaria o pecuniaria al posto di una pena detentiva. Secondo la commissione, i giudici applicano il principio di proporzionalità e rinunciano a sanzioni pesanti se le persone hanno agito per motivi apparentemente umanitari.

Per la minoranza, doveva essere fatta per legge una chiara distinzione tra tratta di esseri umani e assistenza umanitaria.

Guarda anche 

“Godiamoci questo Lugano e sosteniamo la squadra”

LUGANO - Angelo Renzetti a ruota libera: sui Mondiali di calcio, la nostra Nazionale e, non potevano mancare, le squadre ticinesi impegnate nei vari campionati....
16.01.2023
Sport

Marocco, la rivelazione. Al Infantin: il voto peggiore!

LUGANO - TOP LE FINALISTE: Entrambe meritano il voto massimo: anche stavolta abbiamo avuto un vincitore degno e meritevole. L’Argentina si è aggrappata ...
20.12.2022
Sport

“Hanno tentato di screditare il calcio facendo della politica”

ROMA (Italia) - Italo Cucci è uno che non le manda mai a dire: ha vissuto e raccontato oltre anni 50 di sport e la sa lunga. È un giornalista che ...
16.12.2022
Sport

"Perdite miliardarie per la Banca nazionale, quali conseguenze?"

Nei primi 9 mesi del 2022, la Banca nazionale svizzera (BNS) ha annunciato perdite per oltre 142 miliardi di franchi. Un risultato catastrofico che ha spinto il Consig...
12.12.2022
Svizzera