Mondo, 01 novembre 2019

I cittadini UE pagano Viagra, chirurgia estetica, depilazione e dentista ai parlamentari europei

I parlamentari UE possono farsi offrire cure e trattamenti estremamente costosi, e alcune delle quali decisamente non essenziali.
 
Se nell’Unione europea tanti soffrono perché non si possono permettere medicine e cure ospedaliere, i deputati UE, oltre a guadagnare faraonici stipendi, possono anche ricevere il rimborso per cure estetiche e problemi sessuali.
 
La lista dei trattamenti include chirurgia plastica, trattamenti anti-invecchiamento, riduzione del seno, rimozione dei peli, rimozione di corpi estranei dall’intestino retto (tradotto letteralmente dall'inglese : “removal of a foreign body from the rectum”) e molto altro, come per esempio il rimborso di farmaci per la disfunzione erettile, come il Viagra.
 
Inoltre, la copertura sanitaria riguarda anche visite al medico di famiglia e al dentista e ogni parlamentare europeo
ha diritto a un rimborso di 900 euro per visite mediche.
 
La notizia è stata riportata dal quotidiano britannico Daily Express, quotidiano notoriamente euroscettico, che probabilmente intende dare ai britannici un ennesima ragione per confermare la Brexit e uscire dall'Unione europea che chi ci lavora spreca i soldi estorti ai contribuenti britannici.

Nel Regno Unito, dopo che il premier Boris Johnson non è riuscito a far approvare al Parlamento il suo accordo di uscita negoziato con l'UE, si terranno il prossimo 12 dicembre le elezioni anticipate. In caso di vittoria dell'opposizione laburista è probabile che il processo di divorzio da Bruxelles venga interrotto e la questione venga risottoposta all'elettorato britannico.

Fonte

Guarda anche 

Sequestrata una bici elettrica che va a oltre 100 km/h

La polizia argoviese ha sequestrato una bicicletta elettrica capace di superare i 100 chilometri orari. A “truccarla”, come si legge sulla Aargauer Zeitung...
18.06.2021
Svizzera

Il PS chiede di avviare i negoziati per l'adesione della Svizzera all'UE, "è ora di rompere il tabù"

Il gruppo parlamentare socialista a Berna discuterà martedì di una mozione del consigliere nazionale Fabian Molina (PS/ZH) per costringere il Consiglio fede...
06.06.2021
Svizzera

Pedone picchiato e rapinato da due sconosciuti

Una violenta rapina ha avuto luogo la scorsa notte attorno alle 2.30 a Frauenfeld. Come riferisce la polizia turgoviese, un 24enne stava camminando sulla Murgstrasse v...
05.06.2021
Svizzera

Accordo quadro, la Svizzera interrompe i negoziati con l'UE

La Svizzera ha deciso di porre fine ai negoziati sull'accordo istituzionale che conduce con l'Unione europea (UE) dal 2014. Lo ha annunciato il Consiglio federale...
26.05.2021
Svizzera