Sport, 14 ottobre 2019

Da Erdogan alla Siria, al calcio: il saluto militare dei giocatori turchi

L’Uefa ha deciso di muoversi e di indagare su quanto avvenuto durante il match che ha visto la Turchia affrontare l’Albania

ISTANBUL (Turchia) – Per ora il gesto non viene condannato, ma la Uefa ha deciso di indagare su quanto avvenuto a Istanbul, al termine del match vinto per 1-0 dalla Turchia contro l’Albania. Il saluto militare dei giocatori turchi al termine della partita ha fatto rumore.

“Potrebbe
sembrare una provocazione, il regolamento vieta riferimenti politici e anche religiosi quindi esamineremo il tutto”, ha spiegato Philip Townsend, capo ufficio stampo della Uefa. Il saluto militare era evidentemente un sostegno alla forze armate turche impegnate nell’offensiva nella Siria del Nord.

Guarda anche 

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport

Gianluca Pessotto, il dramma di un calciatore perduto

TORINO (Italia) - Il 27 giugno 2006 l’Italia calcistica è nella bufera: l’inchiesta dei magistrati ha appena scoperchiato un sistema di corruzione...
29.07.2022
Sport

Rivoluzione inglese: colpi di testa banditi, fino a 12 anni solo col pallone ai piedi

LONDRA (Gbr) – Se non è una rivoluzione, poco ci manca. Specie per il calcio inglese, vigoroso, spigoloso, fisico, in cui il colpo di testa è quasi un...
28.07.2022
Sport