Sport, 13 ottobre 2019

Maledizione, Schmeichel! Svizzera, ora c’è la partita della vita

Sprecona, imprecisa e sbadata: la sconfitta rimediata ieri dalla Nazionale in Danimarca ci complica maledettamente i piani verso Euro 2020

COPENAGHEN (Danimarca) – Evidentemente se non ci complichiamo la vita non siamo contenti! Così come nel match di andata contro la Danimarca avevamo sciupato in maniera incredibile un vantaggio di 3-0 (rischiando anche di perdere), così a Copenaghen non siamo riusciti a ottenere neanche un punticino dopo aver dominato in lungo e in largo una partita importantissima per qualificarci a Euro 2020, facendoci punire da Poulsen in maniera sciagurata.

Evidentemente questa Nazionale è così, prendere o lasciare. Ma uscire da Copenaghen senza punti fa davvero male, perché nonostante Petkovic sia stato costretto a schierare giocatori che nei loro club fanno fatica a giocare – Lichtsteiner e Rodriguez su tutti – sul manto
verde del Parken si è vista una sola squadra: quella di bianco vestita e di rosso crociata, che giocava in trasferta.

Bisognerà per forza di cose ripartire da questo passo falso, da questa sconfitta che fa malissimo al morale e che ci mette con le spalle al muro in classifica: a -4 dalla stessa Danimarca e da quell’Irlanda – con una partita disputata in meno – che martedì a Ginevra affronteremo nella sfida decisiva e fondamentale. Allo Stade de Genève, pali, traverse e occasioni clamorosamente sciupate devono essere bandite… sempre con la speranza di non trovarsi di fronte un portiere pazzesco come lo è stato Schmeichel ieri sera. Più che Kasper sembrava suo padre Peter.. incredibile!

Guarda anche 

Il Consiglio federale non vuole tassare l'immigrazione

Richiedere un contributo finanziario a tutti coloro che immigrano in Svizzera. È l'idea lanciata dal consigliere agli Stati Andrea Caroni (PLR/AR) ma che non v...
21.02.2024
Svizzera

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto