Magazine, 09 ottobre 2019

Instagram, spiare i followers ora è impossibile

Instagram sta affrontando grandi cambiamenti in questo periodo. Dopo aver nascosto il numero di like sotto i post, l'applicazione ha deciso di introdurre un'altra rivoluzione: eliminare i "seguiti".

Hai presente quando una volta aperta l'app, clicchi sull'iconcina a cuore - la stessa di quando controlli il numero di mi piace ricevuti - e ti appaiono due colonne? Ecco, quella a sinistra è denominata "seguiti" e serve per monitorare i like e le attività degli account che (appunto) segui.

Da ora, piano piano, Instagram eliminerà questa sezione che fino ad ora ti permetteva di visualizzare cose come "pinco pallino ha messo mi piace alla foto di Beyoncé". La decisione presa dal celebre social network rientra nel piano di garantire una maggiore privacy ai propri utenti.

"Vogliamo che Instagram sia un luogo dove tutti possano sentirsi liberi di esprimere se stessi", ha dichiarato Tara Hopkins, capo delle politiche pubbliche di Instagram in Europa. "Ciò significa aiutare gli utenti a porre l’attenzione su foto e video condivisi e non su quanti like ricevono".

Guarda anche 

La proposta di matrimonio sotto la curva, Taylor ha detto sì!

Una richiesta di matrimonio è un momento indimenticabile nella vita di una coppia, soprattutto la donna, se è romantica, la sogna prendendo spunto da film e...
17.02.2020
Magazine

Sexy ricatto per Mario Balotelli. "O 100mila o ti denuncio"

Mario Balotelli finisce spesso al centro della cronaca rosa, se un sexy ricatto può essere definito ancora gossip. Il calciatore ora al Brescia quando giocava a...
16.02.2020
Magazine

Bugo e Morgan, scintille prima di entrare in scena

Il trash del Festival di Sanremo (dipende poi come si desiderano considerare Elettra Lamborghini e il suo twerk e Achille Lauro…) l’hanno dato Morgan e Bugo....
10.02.2020
Magazine

GALLERY – Sanremo e i look sul palco: i social emettono i verdetti

SANREMO (Italia) – Come sempre, quando si avvicina il Festival di Sanremo, in tantissimi giurano di non guardarlo, ma poi… lo share, anche in Ticino, è...
06.02.2020
Magazine