Svizzera, 07 ottobre 2019

Un consigliere nazionale socialista vuole mettere un tetto massimo ai viaggi in aereo degli svizzeri

Roger Nordmann (nella foto), consigliere nazionale vodese del partito socialista, ha proposto l'introduzione di una limitazione annuale dei viaggi aerei in Svizzera.

Appena qualche settimana dopo che una tassa sui biglietti aerei è stata approvata dal Consiglio degli Stati, nuova proposta prende di mira il traffico aereo. Come riferisce domenica la "NZZ am Sonntag", il deputato socialistra propone l'introduzione di un contingente annuo di chilometri per salire su un aereo. Una volta che il limite è stato raggiunto, un viaggiatore potrebbe ancora volare solo comprando la quota ad un altro cittadino non che ne avrebbe fatto uso.

L'idea non sembra convincere gli altri partiti in parlamento. "Ci stiamo allontanando sempre di più dal libero mercato e siamo sempre più vicini al comunismo" critica il parlamentare Christian
Imark (UDC / SO). Anche da parte del PLR, si teme un mostro burocratico.

Ma nemmeno i Verdi non sembrano particolarmente convinti. "Ciò significa che ognuno di noi ha una quota di emissioni per inquinare l'ambiente ed è un segnale negativo. Esso dovrebbe invece raggiungere rapidamente l'assoluta neutralità" sostiene Regula Rytz, presidente dei Verdi svizzeri, per i quali il dibattito deve proseguire sul tema dei prezzi dei biglietti. La tassa approvata dal Consiglio degli Stati verrà sottoposta nella prossima sessione del Consiglio nazionale.

Tuttavia, l'Associazione trasporto e l'ambiente (ATA) è più aperta alla singolare proposta. "E 'un'idea interessante. La tassa sui biglietti aerei copre solo una parte dei costi climatici" sostiene il suo direttore Anders Gautschi.

Guarda anche 

“Sì, era rigore”. Ma come si fa ad accettarlo in epoca VAR?

LUGANO – Ormai qualche giorno è passato, quel gusto amaro della sconfitta, della beffa, dell’occasione mancata è iniziato a passare. In casa Lug...
04.06.2024
Sport

Il triste e immeritato “addio” del Sabba

LUGANO – Il giorno dopo si ragiona meglio, a mente fredda, con meno crampi alla pancia ma con qualche pensiero in più. Non per forza più lucido, ma si...
03.06.2024
Sport

Quando il “come” fa più male della sconfitta

LUGANO – Nello sport, e nel calcio in particolare, le frasi fatte, le frasi retoriche spesso e volentieri si sprecano. Si dice, quando si perde, che “si esce ...
03.06.2024
Sport

Lugano, Berna è dannatamente amara

BERNA – Non aveva mai vinto in stagione contro il Servette e non ce l’ha fatta neanche nella finale della Coppa Svizzera: il Lugano chiude la stagione con uno...
02.06.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto