Mondo, 25 settembre 2019

L'inquietante culto di Greta Thunberg

Il Culto di Greta Thunberg è uno di quelli estremamente inquietanti, e rappresenta un nuovo degrado nel declino che sta segnando la civiltà occidentale. Anche se mi fosse già capitato di credere che il gas presente in natura che ognuno di noi respira molte migliaia di volte al giorno e che le piante usano per la fotosintesi, finirà per essere la nostra morte, sarei comunque profondamente disturbato da come viene usata questa ragazzina - che è palesemente mentalmente instabile - come il testimonial di un'agenda politica.

Il video del suo intervento alle Nazioni Unite è un esempio emblematico, così come il suo discorso a Davos all'inizio di quest'anno, in cui ha deciso di diffondere il suo marchio di infelicità senza speranza a tutto il mondo:

“Gli adulti continuano a dire che dobbiamo dare ai giovani speranza. Ma non voglio la vostra speranza. Non voglio che abbiate speranza. Voglio farvi prendere dal panico. Voglio che voi sentiate la paura che provo ogni giorno. Voglio che agitei. Voglio che agite come fareste in una crisi. Voglio che vi comportiate come se la casa fosse in fiamme, perché lo è."

Le cause sostenute da fatti incontrovertibili non hanno bisogno dell'aiuto di ragazze adolescenti leggermente snervanti ed emotive per essere portate avanti. Al contrario, una società razionale potrebbe pensare che le ragazze adolescenti leggermente snervanti ed emotive possano essere piuttosto un ostacolo nello stabilire i fatti, poiché è probabile che possano sminuirle e spostare la questione dal regno della ragione e dal discorso razionale a quello dell'emotività e dei sentimenti.

E questo è esattamente il punto e il motivo perchè lei si trova dove si trova. Fino all'ultimo anno o giù di lì, era perfettamente possibile mantenere la ragionevole posizione che qualsiasi cambiamento del clima globale non fosse necessariamente il prodotto di azioni umane, senza essere considerato squilibrato. Sì, l'accusa del tutto negligente di "negazionista" è stata sempre più utilizzata per imbrattare coloro che mettevano in dubbio le affermazioni fatte, sottintendendo che mantenere tale posizione era simile a negare il genocidio nazista contro milioni di ebrei. Ma nonostante ciò, e il fatto che la maggior parte dei media tendeva a trattare l'affermazione che gli umani sono responsabili del cambiamento climatico come un fatto provato, era ancora quasi possibile dissentire senza essere trattati come un paria e una persona malvagia.

Questa situazione era chiaramente intollerabile per coloro che hanno più da guadagnare dalla propagazione di queste affermazioni, motivo per cui - almeno così mi sembra - hanno deciso di alzare il tiro, usando - e intendo proprio dire USARE - una bambina per portare avanti la loro causa. E non solo un bambino. Uno che ha una storia di depressione e altre malattie mentali e che è in grado di fare appelli straordinariamente emotivi e "profetici" al "mondo". Se si trattasse solo di fatti, non ci sarebbe bisogno di tali tattiche, tuttavia l'incessante sfruttamento di una tale persona è chiaramente inteso a chiudere qualsiasi dibattito, poiché coloro che criticano il suo messaggio possono ora essere automaticamente descritti come persone insensibili, dal cuore di pietra, senza un'oncia di compassione.

Queste sono solo stupidaggini emotive. Senza dubbio ci sono alcune persone molto cattive con Miss Thunberg, e senza dubbio è stata sottoposta a vili insulti. Dopotutto, ci sono molte persone vili che amano essere vili con gli altri. Ma è perfettamente possibile opporsi al suo messaggio, ed è perfettamente ragionevole risentirsi del fatto che viene sfruttata in questo modo per promuovere un'agenda spinta da quelli molto più in alto nella catena alimentare, senza volerle alcun male o essere persone malvagie. Personalmente, le auguro ogni benedizione e che trovi sia speranza che felicità.

Vale tuttavia la pena ricordare che non è dal campo dei cosiddetti "negazionisti" dei fatti e della ragione che è stata presa la decisione di usare un bambino mentalmente disturbato per agire come portavoce globale e fare appelli emotivi al mondo. Piuttosto, proviene da coloro che sostengono di avere i fatti, le prove e la scienza dalla loro parte. Perché? Se la scienza è davvero consolidata e i fatti sono davvero incontrovertibili, perché la necessità di usare una ragazza vulnerabile per spingere l'agenda, come sta chiaramente accadendo?

A livello personale, temo per la signorina Thunberg. Senza dubbio scoprirà prima o poi che è stata sfruttata da coloro che pensava fossero suoi amici, solo per scoprire che erano pronti a lasciarla non appena avesse servito al loro scopo. Finirà per essere una domanda nei quiz nei pub e Trivial Pursuit tra 20 o 3 anni (sì, credo che il mondo, i bar e i giochi da tavolo saranno ancora qui).

A livello sociale, francamente ha tutto il sgradevole odore di una campagna deliberata per far vergognare le persone in silenzio sfruttando una bambina palesemente molto disturbata. E il fatto che ci siano persone che sono pronte a usare questo tipo di tattica emotiva per promuovere la loro agenda è davvero molto inquientante e non promette nulla di buono. Siamo pericolosamente vicini a diventare una società interamente governata dall'emozione sulla ragione, con i risultati che si vedono nella crescente incapacità di ampie fasce della popolazione di accettare persino la possibilità che siano consentite opinioni diverse dalla propria.

Che siate d'accordo con il messaggio della signorina Thunberg, che siate scettici o che lo rifiutiate del tutto, il suo sfruttamento e il culto che è cresciuto intorno a lei dovrebbero in ogni caso farvi seriamente preoccupare.

Tyler Durden / Zerohedge (articolo tradotto, il testo originale in inglese è disponibile qui)

Guarda anche 

"Greta è un'idiota, ha ucciso gli show delle automobili!"

Il conduttore Jeremy Clarkson, noto fra le altre cose per aver recitato nello show televisivo "Top Gear" insieme a Richard Hammond e James May, è convint...
02.12.2019
Mondo

Ecoattivisti bloccano un treno, i passeggeri infuriati li aggrediscono (VIDEO)

Due attivisti dell'ormai collettivo "Extinction Rebellion" hanno bloccato la partenza di un treno regionale a Londra giovedì mattina in pieno orario ...
17.10.2019
Mondo

Svendita della Svizzera e isterismi climatici

Il tema fondamentale delle prossime elezioni federali sono i rapporti con l’Unione europea. Nei prossimi anni – quindi nel corso della legislatura che sta per...
12.10.2019
Opinioni

Michele Moor: per un ambientalismo realizzabile

Mentre i mass media ci rendevano edotti sulle imprese di Greta e, in nome dell’ambiente, i ragazzi svizzeri sfilavano nelle principali città del nostro Pa...
10.10.2019
Opinioni