Svizzera, 23 settembre 2019

Estremisti di sinistra seminano il panico nel centro di Zurigo, almeno tre feriti

Sabato scorso a Niederdorf, il centro storico di Zurigo, si sono registrati momenti di panico. Un gruppo di circa una quindicina di individui incappucciati e con l'elmetto, alcuni armati di catene d'acciaio, ha attaccato violentemente da un altro gruppo di una decina di uomini, che stavano celebrando una festa di addio al celibato.

La scena è stata girata da un passante presente al momento dei fatti, passante che ha raccontato ciò che ha visto al portale “20 minuten”. "Delle persone incappucciate si sono lanciate su una dozzina di uomini che stavano celebrando un addio al celibato. Un uomo è stato colpito in faccia con una catena d'acciaio fino a quando non è caduto a terra. C'era sangue dappertutto. In pochi secondi, sedie e tavoli dei ristoranti circostanti hanno cominciato a volare”.

In quel momento del pomeriggio, erano circa le 16:30, molte persone, tra cui diversi turisti, si trovavano a Niederdorf. "Tutti erano molto spaventati. Alcuni passanti sono fuggiti, altri si sono barricati nei negozi. Dei venditori hanno chiuso il negozio", continua il testimone. "Ho filmato tutto per poter inviare i filmati alla polizia". Cosa che ha fatto immediatamente dopo la fine dell'attacco.

La polizia di Zurigo ha riferito che tre persone sono rimaste ferite. Si tratta di uomini tra i 25 e i 39 anni. Sono stati portati in ospedale per le cure. Un'indagine è stata aperta.

Gli autori dell'aggressione sono estremisti di sinistra, come conferma il portale di sinistra Barrikade.info che afferma che l'attacco è opera di autonomisti di sinistra: "Tredici fascisti stavano facendo una festa di addio al celibato. Hanno fatto il saluto hitleriano e sono stati identificati da simboli e tatuaggi chiari come neonazisti. Mentre passavano da un bar all'altro, gli antifascisti li hanno attaccati per mettere fine a questo evento".

Come detto, una parte dell'accaduto è stato ripreso da un passante ed è disponibile online sul sito di "20 minuten" (qui).

Guarda anche 

Padre di famiglia costringeva una donna a prostituirsi, verrà espulso

Un padre di famiglia iracheno che avevaa costretto una donna ungherese a prostituirsi deve essere espulso dalla Svizzera. Il tribunale federale ha il ricorso del Minister...
28.03.2020
Svizzera
Svizzera

Caos asilo dietro l'angolo!

Come c’era da attendersi, mentre i media parlano solo di virus, contagi e quarantene (l’unico vantaggio è che, da un paio di settimane, le boiate degli...
08.03.2020
Svizzera

Le femministe manifestano a Zurigo nonostante il divieto (e la polizia lascia fare)

Diverse centinaia di persone, per lo più donne, hanno manifestato sabato pomeriggio a Zurigo, alla vigilia della Giornata internazionale dei diritti della donna. L...
08.03.2020
Svizzera