Ticino, 04 settembre 2019

16enne 'malmenato' dalla Polizia, parla il Comandante: "Se fosse rimasto fermo, non sarebbe successo nulla"

“Se non fosse scappato, non sarebbe successo nulla”. Roberto Torrente ribatte alle accuse del 16enne che ha accusato  un agente della polizia comunale di averlo picchiato senza motivo durante un fermo. La vicenda risale a domenica quando il giovane, in compagnia di alcuni amici, stava passando la serata in zona università.

Una pattuglia della polizia è intervenuta per un controllo di routine: i ragazzi stavano fumando erba e il 16enne, all’arrivo degli agenti, è scappato. Riacciuffato velocemente dagli agenti, il giovane ha raccontato alla Regione di essere stato malmenato. Tanto che con la madre sta valutando di sporgere querela al Ministero pubblico.

La versione del 16enne, tuttavia, divergeva quella del Comandante della polizia comunale, intervistato oggi dal quotidiano bellinzonese: “ “È vero - dichiara Roberto Torrente - che il ragazzo è scappato alla vista degli agenti e quando stato raggiunto, nell’azione di afferrarlo, entrambi sono caduti a terra e le escoriazioni potrebbero essere dovute a questo fatto. Non posso però ancora pronunciarmi nel merito. Potrò essere più preciso quando avrò sotto gli occhi i rapporti di polizia degli agenti coinvolti”.

“L’elemento scatenante -  ha ribadito il Comandante -  è il fatto che al sopraggiungere delle pattuglie, il ragazzo si è messo a correre eludendo il controllo di polizia. Fosse rimasto fermo, non sarebbe successo nulla. Ci sarebbe stato anche un testimone che ha assistito alla scena e noi vorremmo sentirlo per capire cosa sia davvero successo”.

Chiarezza potrebbe essere fatta dalle telecamere della videosorveglianza. E, in ogni caso, se fosse effettivamente presentata una denuncia, toccherà al procuratore pubblico accertare quanto accaduto.

Guarda anche 

Radar piazzato a pochi metri dal termine dei 50 all'ora, è strage di automobilisti

@page { size: 21cm 29.7cm; margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 115%; background: transparent } Il video è diventato virale in poco tempo...
18.09.2019
Ticino

Locarno, 55enne italiana falsificava di tutto e di più: arrestata

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che nei giorni scorsi è stata arrestata una 55enne italiana domiciliata nel Locarnese. La donna è...
18.09.2019
Ticino

Bellinzona, ciclista 15enne finisce sotto una macchina

La Polizia cantonale comunica che oggi poco dopo le 9 a Bellinzona, un 15enne ciclista domiciliato nel Bellinzonese circolava in via Bonzanigo in direzione di piazza I...
18.09.2019
Ticino

Cossi, il nuovo consorzio precisa

In riferimento all’articolo intitolato "Cossi/Condotte SpA non ha pagato le imposte sull'utile?" e pubblicato in data 17 settembre 2019 sul sito web t...
18.09.2019
Ticino