Ticino, 23 agosto 2019

"Sono innocente", parla il neurochirurgo indagato

LUGANO – Per la prima volta, seppur tramite il suo legale, parla il neurochirurgo indagato per aver fatturato delle operazioni non compiute. Si dice assolutamente innocente.

Come si legge sul sito della RSI, il legale spiega che “non sappiamo ancora quali casi gli vengono imputati. Ma di una cosa il medico è certo: se ha dichiarato di avere effettuato un intervento chirurgico, di sicuro lo ha fatto”.

“Del resto in sala operatoria non era da solo. Mentire sarebbe quindi stato impossibile”, prosegue, toccando comunque un punto sensibile del caso: chi c’era con l’uomo in sala operatoria?

Hanno saputo delle indagini dai media, presto sapranno quali operazioni vengono contestate.

L’uomo è sospeso dall’Ars Medica ma nulla gli impedirebbe, al momento, di operare presso altre strutture.

Guarda anche 

Lugano, due arresti per malversazioni finanziarie

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano l'arresto per reati di natura finanziaria di un 48.enne cittadino italiano e di un 41enne cittadino svizzero, ...
23.09.2019
Ticino

Aumentano i fallimenti aziendali in Ticino

Aumentano ancora i fallimenti aziendali in Ticino: sull'arco dei primi otto mesi dell'anno, riporta l'ATS, 270 imprese sono state oggetto di un procedimento p...
23.09.2019
Ticino

Camillo Vismara SA: Un bagaglio inestimabile...

Una storia costruita con lungimiranza, ingegno e grande visione su quanto il futuro avrebbe riservato al nostro paese. Una crescita sociale, economica e infrastrutturale ...
20.09.2019
Ticino

Mozione: Basta vessare i cittadini con i radar:i controlli di velocità vengano eseguiti solo dalla Polizia cantonale.

La legge sulla circolazione stradale è chiara, chi supera i limiti di velocità viene punito e questo concetto è più che condivisibile. Lo Stat...
20.09.2019
Ticino