Mondo, 06 agosto 2019

India da horror: uomo fa stuprare la moglie dopo aver perso a carte

Ha del terribile la vicenda che arriva dall’India, dove una donna è stata stuprata da un parente e un amico del marito dopo una partite a carte. Ma andiamo con ordine. I tre uomini giocavano a carte. Il tutto a premi, con soldi vero come ricompensa al vincitore. Ma quando il proprietario di casa ha finito i soldi non si è tirato indietro.

Ha continuato a giocare mettendo sul piatto sua moglie. Il premio dell’ultima mano, quindi, non erano i soldi. Ma una donna, la moglie di chi aveva organizzato la partita a carte. Vinta la partita, i due ospiti hanno abusato della donna che, pochi minuti dopo, ha trovato le forze per scappare e dirigersi in casa di uno zio. Lì è stata raggiunta dal marito che, scusandosi, ha ammesso lo sbaglio.

Ma l’orrore non è finito. No, perché la donna ha ingenuamente accettato le scuse dell’uomo e scelto di tornare a casa con lui. Ma lungo il tragitto il marito ha permesso ai due uomini di violentarla nuovamente. La donna ha allora deciso di sporgere denuncia.

Gli agenti di polizia si erano inizialmente rifiutati di trascrivere la denuncia, ma quando la sfortunata protagonista ha minacciato di rivolgersi a un tribunale hanno accettato la sua deposizione.

Guarda anche 

Coronavirus, cresce sempre di più il numero di giovani infettati

Il virus è mutato? Sì, no, forse. Domanda alla quale nessuno tra gli esperti sa rispondere con esattezza. E allora vale la stessa regola di sempre, la pi&ug...
13.07.2020
Mondo

Niente UFO o test militari, procuratori russi sostengono di aver risolto il mistero degli escursionisti trovati morti

La macabra e inspiegabile morte di un gruppo di escursionisti russi sul Passo del Dyatlov nel 1959 hanno ispirato innumerevoli teorie sugli UFO, test militari segreti men...
13.07.2020
Mondo

Elezioni in Polonia, il conservatore uscente Duda rieletto presidente

Il presidente conservatore polacco uscente Andrzej Duda (nella foto) si è imposto al secondo turno delle elezioni presidenziali di domenica, secondo i risultati uf...
13.07.2020
Mondo

"Qui non vogliamo i positivi", in Calabria scoppia una protesta anti-migranti

Ha fatto scatenare una rivolta la notizia dell'arrivo di 13 richiedenti l'asilo positivi al Coronavirus a Amantea, cittadina della Calabria. Almeno 200 cittadini ...
13.07.2020
Mondo