Svizzera, 16 luglio 2019

FFS: ritardi e disservizi a go-go!

*Dal Mattino della Domenica

Uella, e poi la casta ancora la remena con i mezzi pubblici e con il trasporto su rotaia, criminalizzando e tartassando gli automobilisti per costringerli a servirsene?! Intanto i treni collezionano un disservizio dietro l’altro! Da una recente indagine si scopre (?) infatti che, sulla tratta del Gottardo, quasi il 40% dei convogli arriva in ritardo, ed i nuovi orari in vigore da giugno a causa della chiusura per lavori della tratta tra Arth-Goldau e Zugo Oberwil hanno ulteriormente peggiorato la situazione, oltre ad aumentare i tempi di percorrenza! Uella!

E poi si moltiplicano gli episodi come quello di venerdì sera, quando i passeggeri diretti a Zurigo si sono trovati stipati su un eurocity come su un carro bestiame! Questo perché – hanno in seguito spiegato i portavoce delle Ferrovie federali – parte del convoglio è rimasto nel Belpaese, quindi è tutta colpa della Fallitalia, gné gné gné!

Uella signori, non ce ne frega un tubo di chi è la colpa! Semplicemente, visto quello che costano i biglietti e visto anche che le ferrovie sono ampiamente foraggiate con i soldi munti agli automobilisti a suon di tasse e balzelli vari, i collegamenti devono funzionare! Altrimenti non venitevi a lamentare che la gente si sposta in macchina!

Lasciate quei bus!

Assolutamente demenziale è poi la decisione dell’Ufficio

federale dei trasporti (UFT) di togliere a fine anno la concessione ai bus Lugano-Malpensa, blaterando che c’è il collegamento su rotaia! Certo, come no! Un collegamento per il quale si sono sperperate milionate di franchi del solito sfigato contribuente e che colleziona ritardi e disservizi! Senza contare che comunque, anche le poche volte in cui tutto fila liscio, la trasferta in treno da Lugano alla Malpensa dura quasi due ore!

Uella balivi dell’UFT, lasciate che i bus continuino ad effettuare il proprio servizio, visto che il collegamento ferroviario è un flop! Altro che venire a raccontare la fregnaccia che la concessione non verrà più rilasciata perché il collegamento su gomma farebbe concorrenza alla ferrovia! Burocrati bernesi, ma dove pensate di essere, nella Russia bolscevica?

E intanto ad andarci di mezzo sono i viaggiatori! I quali, invece di prendere un trenino del latte che non funziona, vanno alla Malpensa in macchina! Alla faccia della tanto declamata protezione dell’ambiente!

*Edizione del 14 luglio 2019


Guarda anche 

SwissCovid piace sempre meno

Swiss Covid, l'applicazione elvetica per il tracciamento dei contatti, perde colpi. O meglio, perde utenti. Disponibile dal 25 giugno scorso, Swiss Covid ha...
13.07.2020
Svizzera

La ministra uregiatta vuole gli stranieri nell’esercito

Certo che gli uregiatti in materia di sicurezza nazionale (anche in altre, a dire il vero) ne combinano peggio di Bertoldo! Chissà cosa ne pensano quei PPD “...
13.07.2020
Svizzera

Non dichiara il lavoro alla disoccupazione, scagionata dall'accusa di frode perchè non capisce il tedesco

Una donna kosovara non ha annunciato il suo lavoro a tempo parziale presso l'URC competente e ha quindi ricevuto un'indennità di disoccupazione eccessiva p...
13.07.2020
Svizzera

La polizia svizzera chiede sempre più informazioni a Google

L'anno scorso l'Ufficio federale di polizia (fedpol) e i Cantoni hanno chiesto a Google un numero record di informazioni sugli utenti dell'azienda californian...
12.07.2020
Svizzera