Ticino, 01 luglio 2019

Il Ticino versa 4 milioni per le pensioni degli ex ministri, "un privilegio antistorico da abolire"

A partire da ieri il Consigliere di Stato ginevrino Pierre Maudet, da tempo nell'occhio del ciclone per un affare di presunta corruzione, avrà diritto a un vitalizio pari a 90'000 franchi all'anno per essere entrato nell'ottavo anno di servizio come Consigliere di Stato. Questo fatto ha creato non poco scalpore sulle rive del Lemano, anche perchè allo stesso tempo in cui hanno appreso che un Consigliere di Stato che agli occhi di molti si è macchiato di un grave atto di corruzione i ginevrini hanno scoperto di essere uno degli ultimi cantoni ad accordare ai membri del proprio esecutivo cantonale un vitalizio.

Non l'ultimo, perchè, oltre al Cantone della città di Calvino, anche in Ticino non è mai stata abolita questa rendita. A riprendere la questione è stato il giornalista Marco Bazzi sul portale “LiberaTV”, in un articolo in cui critica la pratica come un “privilegio antistorico all'italiana che ha resistito perfino alle varie epoche di austerity e di tagli alla spesa cantonale da lacrime e sangue”.

Secondo Bazzi non vi è alcun motivo per non abolire questo vitalizio tanto più che il Canton Ticino, come riporta ‘SonntagsZeitung’, con i suoi oltre 4 milioni versati stacca nettamente gli altri cantoni in cui è ancora in vigore la pratica, ossia Vaud (2,5 milioni), Ginevra (2,27), Friburgo (2,16), Neuchâtel (2), Argovia (1,97).

Ancora più impressionante il confronto con la Confederazione. Sempre secondo il 'SonntagsZeitungs”, i ticinesi versano ogni anno agli ex consiglieri di Stato poco meno di quanto la Confederazione versa a 17 ex consiglieri federali, quattro ex cancellieri e due vedove (4,4 milioni).

Una rendita che, secondo Bazzi, andrebbe quindi abolita anche perchè la motivazione per mantenerla, ossia che senza un vitalizio sarebbe più difficile trovare candidati validi per il Consiglio di Stato, sarebbe “poco credibile” in quanto di Consiglieri di Stato non rieletti e rimasti involontariamente in disoccupazione praticamente non v'è ne sono stati in Canton Ticino.  

Guarda anche 

Espulso nonostante vivesse in Ticino da 26 anni

A nulla è valso il ricorso presentato dall’avvocato Yasar Ravi al Tribunale federale. A nulla è valso sostenere che se dovesse tornare in patria non p...
12.12.2019
Ticino

Leghisti e UDC di Manno condividono da tre legislature gli obiettivi di AMOMANNO!

In occasione dell’assemblea ordinaria del Movimento Amomanno tenutasi presso Casa Porta a Manno lo scorso 20 novembre alla presenza di un folto pubblico, il Preside...
09.12.2019
Ticino

“Lo sport ticinese d’oggi? Dispersione di forze e mezzi”

LUGANO - Mauro Pini da circa un anno si è lanciato in una sfida che lui stesso definisce intrigante: ha assunto la direzione degli impianti di risalita di Air...
03.12.2019
Sport

Espulsa dal Ticino dopo 22 condanne

Durante la sua permanenza in Ticino ha accumulato la bellezza di 22 condanne penali e 41 attestati di carenza beni. Dopo averla ammonita ben sei volte, nel 2016 il Dipart...
26.11.2019
Ticino