Mondo, 27 giugno 2019

Doppio attentato a Tunisi, almeno un morto e diversi feriti

Due attentati suicidi hanno scosso la capitale della Tunisia Tunisi giovedì mattina. Il bilancio attuale è di almeno un morto e decine di feriti. Un primo attacco di un kamikaze ha avuto luogo in un'arteria centrale della capitale, comunica il Ministero degli Interni all'agenzia AFP. Tre civili e due poliziotti sono rimasti feriti. Poco dopo l'attacco un giornalista di AFP riferiva che si vedevano arti umani disseminati sulla strada attorno a una macchina della polizia in viale Bourguiba, vicino all'ambasciata francese e alla città vecchia.

"Si tratta di un attentato suicida, commesso alle 10:50", ha detto il portavoce del ministero dell'Interno, Sofiene Zaag. La protezione civile e la polizia hanno rapidamente dispiegato rinforzi su Bourguiba Avenue, dove si trova il Ministero degli Interni.

Poco dopo, un altro attentatore suicida si è fatto esplodere nei pressi di una stazione di polizia nel distretto di Al Karjani, sempre a Tunisi, causando quattro feriti, ha detto il ministero. Poco dopo è stato riferito che una delle persone ferite non ha sopravvissuto.

Dopo un momento di panico, una folla si è radunata intorno alla scena dell'attacco, esprimendo la loro rabbia verso le autorità. Molte aziende e amministrazioni hanno chiuso dopo l'attacco e la polizia ha isolato l'area, invitando i passanti a lasciare la scena.

Quello di oggi è il secondo attacco terroristico dal 2018, quando ,alla fine di ottobre, un attentatore suicida si era fatto esplodere vicino al Teatro Municipale di Habib Bourguiba Avenue, l'arteria principale della capitale. La Tunisia, che fa molto affidamento sul turismo, ha innalzato le sue misure di sicurezza dopo una serie di attacchi terroristici nel 2015 durante il quale 59 persone erano state uccise.

Guarda anche 

La Francia condannata a risarcire uno degli attentatori della strage di Parigi

Il governo francese è stato condannato a pagare una multa di 500 euro a Salah Abdeslam (nella foto), unico membro rimasto in vita del commando islamico che il...
09.07.2019
Mondo

L'ONU ci riempie di terroristi, la Svizzera ne esca subito

Ah beh, questa ci mancava! L’agenzia ONU per i diritti umani, per bocca della sua capa Michelle Bachelet, ex presidenta cilena, è tornata a sparare boiate. N...
01.07.2019
Mondo

"Baragiola non va consegnato all'Italia"

Il Consiglio federale ha raccomandato al Consiglio nazionale di respingere la mozione con cui il consigliere nazionale Lorenzo Quadri chiedeva una modifica...
05.06.2019
Svizzera

Un presunto capo dell'ISIS si trova in carcere in Svizzera

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) sta indagando su un uomo sospettato di avere ricoperto una posizione di primo piano nello Stato islamico (ISIS). Questa p...
16.05.2019
Svizzera