Svizzera, 20 giugno 2019

Boom di cantieri nei Grigioni, soddisfazione... in Italia

Lo scorso marzo il cantone dei Grigioni aveva annunciato l'apertura di diversi cantieri, in particolare su strade cantonali e altre vie di collegamento. In tutto sull'insieme del territorio grigionese sarebbero circa 170 i cantieri attivi. Ciò dovrebbe portare evidenti benefici dal punto di vista dell'occupazione locale, se non fosse che per ora a manifestare soddisfazione per questo "boom" edilizio sono... gli italiani.

Almeno secondo quanto riferisce "La Provincia di Sondrio", che in un articolo pubblicato mercoledì loda le autorità grigionesi per la sua efficienza e le ricadute occupazionali per le regioni italiane limitrofe. “Non sono state necessarie – si legge sul quotidiano italiano - manifestazioni e minacce di sciopero, appelli comuni di sindacati e associazioni delle imprese e polemiche infinite fra le forze di governo, come avviene in Italia per lo sblocco dei cantieri richiesto a gran voce da tutte le categorie al governo. La nuova stagione di lavoro nei cantieri annunciata in marzo dal Cantone dei Grigioni sta facendo osservare risultati importanti per l’occupazione, in attesa di potere notare conseguenze positive anche sul fronte della viabilità”.

Secondo Ticinonews, che riporta la vicenda, sarebbero infatti circa 2'500 i collaboratori e 270 dipendenti i dell’Ufficio tecnico dei Grigioni che si occupano della manutenzione stradale, di cui molti sono frontalieri.

A essere soddisfatti sono però anche i sindacalisti svizzeri, come Arno Russi, segretario della sede di St. Moritz del sindacato Unia, che alle colonne del quotidiano della Val Chiavenna loda l'operato del governo grigionese e il conseguente boom occupazionale. “Nonostante lo scandalo che ha coinvolto alcuni anni fa numerose aziende del settore, il Cantone ha investito ingenti risorse per sistemate le strade. Per le ditte della regione è un gran bel segnale, il governo agisce in modo efficace e lungimirante. Ogni semaforo vuol dire almeno una decina di operai al lavoro, questo determina un’influenza positiva sul settore. C’è lavoro per tutti in edilizia!”.

Guarda anche 

Hockey: e se il campionato si prendesse una pausa?

FRIBORGO – I numeri dei contagi da Covid-19 sono in ampia e costanza ascesa, aumentano anche i ricoveri e le presenze in terapia intensiva e, stando a quanto riport...
21.10.2020
Sport

Accordo fiscale con l'Italia probabilmente entro la fine dell'anno, secondo Ueli Maurer

Entro la fine dell'anno sarà probabilmente firmato l'accordo tra la Svizzera e l'Italia sull'imposta di confine, assicura il Consigliere federale U...
17.10.2020
Svizzera

L'Italia ha finalmente deciso di pulire il Ceresio, la Svizzera paga

L'Italia ha finalmente deciso di migliorare il sistema di smaltimento delle acque luride nei comuni del bacino del Ceresio. Peccato che per farlo avranno bisogno di f...
16.10.2020
Ticino

I frontalieri non devono fare la quarantena se rientrano da un paese a rischio

"Io ho dovuto rinunciare alle vacanze in Sardegna, mentre il mio collega frontaliere può andarci senza dover sottostare alla quarantena. Sono schifato." ...
16.10.2020
Svizzera