Sport, 17 giugno 2019

Xhaka… ancora con l’Aquila? Perseverare può essere controproducente

Il capitano della Nazionale, durante una partita benefica che si è tenuta a Pristina, ha replicato l’esultanza tenuta l’anno scorso contro la Serbia al Mondiale e qualcuno storce nuovamente il naso

PRISTINA (Kosovo) – La scorsa estate il Mondiale della Svizzera ha fatto parlare non tanto per l’eliminazione subita – guarda caso – agli ottavi di finale contro la Svezia, ma soprattutto per l’esultanza con l’Aquila bicipite mostrata da Granit Xhaka, da Xherdan Shaqiri e da Stephan Lichtsteiner al momento dei gol realizzati nella vittoria ottenuta per 2-1 contro la Serbia nella fase a gironi.

Un’esultanza, dedicata alle origini del numero 10 e del numero 23 elvetico, che ha fatto scalpore, ha creato critiche e ha portato ad allontanamenti anche in seno alla Federazione. I giocatori, invece, dopo qualche rimbrotto sono rimasti al loro posto… Xhaka, inoltre, ora indossa anche la fascia da capitano.

Ma tutto quel polverone, che sembrava essere stato messo da parte, si è riproposto ieri sera quando durante una partita di beneficenza che si è tenuta a Pristina, per festeggiare i 20 anni delle liberazione della città, il nostro capitano ha nuovamente festeggiato una rete (quella del 3-3) con l’Aquila bicipite.

Va bene che la partita si è tenuta in Kosovo, per commerorare la festa della liberazione, ma il dubbio che qualcuno in Svizzera non sia felice di quanto accaduto resta grande…

Guarda anche 

“Se vinci sei un fenomeno. Se perdi diventi un caso”

LUGANO - Le parole sono di un ex allenatone italiano che per anni c andato per la maggiore. Nevio Scala. "Se vinci sei un fenomeno, se perdi diventi u...
24.10.2021
Sport

Tifoso dell'Italia condannato per aver festeggiato "troppo" la vittoria nella semifinale degli europei

La vittoria dell'Italia contro la Spagna nella semifinale degli Europei di calcio il 6 luglio scorso ha portato ad una condanna penale a Martigny, nel canton Vallese....
16.10.2021
Svizzera

Un ex Lugano positivo al covid

SALERNO (Italia) – Il suo addio al Lugano, in direzione Empoli, non era stato esattamente idilliaco. C’erano stati alcuni battibecchi tra il giocatore, il suo...
17.10.2021
Sport

Calcio in faccia sul campo di 4a Lega: kosovaro condannato a 30 mesi di carcere, ma non espulso

GINEVRA – Vi avevamo raccontato nel 2018 di quanto avvenuto su un campo di calcio del Canton Ginevra, in occasione della sfida tra Versoix e FC Kosova: una vera e p...
15.10.2021
Sport