Sport, 03 giugno 2019

Reyes viaggiava a 237 km/h al momento dello schianto mortale

Questi i primi riscontri definiti dalla polizia dopo aver analizzato i segni sull’asfalto e i resti della vettura su cui circolava il calciatore

UTRERA (Spagna) – Iniziano a circolare i primi dati e i primi dettagli in merito alla morte di José Antonio Reyes, il calciatore ex Real Madrid, Atletico Madrid, Siviglia, Arsenal che ha perso la vita sabato. Stando a un documento redatto dalla polizia, il 35enne viaggiava a una velocità di 237 km/h sulla strada che congiunge Utrera e Siviglia: proprio l’alta velocità ha causato la perdita del controllo della macchina.


La Mercedes Brabus S550 da 380 CV, infatti, è uscita di strada prima di andare a sbattere, ribaltarsi e prendere fuoco.

Per mesi Reyes, che aveva diverse auto di grossa cilindrata, tra cui una Ferrari, non aveva più utilizzato la Mercedes Brabus e gli inquirenti sospettando che una gomma potesse non essere gonfia a sufficienza: la mancanza di pressione potrebbe aver contribuito all’incidente.

Guarda anche 

Invade la corsia di contromano e si scontra con un camion, un morto e un ferito

Nella notte tra lunedì e martedì, poco prima delle 2.40, sull'autostrada A3 tra Walenstad e Murg, nel canton San Gallo, un automobilista ha invaso la co...
28.09.2021
Svizzera

Svizzera, che guaio: Xhaka fuori 6-8 settimane

LONDRA (Gbr) - Così come già successo a settembre, nelle sfide decisive per le Qualificazioni al prossimo Mondiale, anche contro l'Irlanda del Nord (9 o...
28.09.2021
Sport

“Ringrazio Peter Pazmandy. Fu il primo a credere in me”

BELLINZONA - L’appuntamento è fissato in un bar del centro di Bellinzona: Jean Michel Aeby ha appena finito di pranzare con la squadra, un incont...
28.09.2021
Sport

Lugano incandescente: i bianconeri possono volare

LUCERNA – Vincere a Lucerna non è mai facile. Vincere a Lucerna, contro una squadra che quest’anno non ha ancora vinto, era ancora più difficile...
27.09.2021
Sport