Ticino, 15 maggio 2019

Disordini a Chiasso, gli ultras rimangono impuniti

“L’irruzione” dei tifosi del Chiasso a bordo campo al termine della sconfitta di due settimane fa contro il Vaduz non sfocerà in nessuna inchiesta penale. Contrariamente a quanto dichiarato nei giorni scorsi, il direttore generale del club rossoblù Nicola Bignotti e il responsabile della sicurezza Ivan Belloni hanno fatto sapere al Corriere del Ticino che “non è stata inoltrata alcuna denuncia alla polizia cantonale”.

Gli esagitati tifosi quindi, di cui due dipendenti pubblici, non sono a rischio diffida grazie al “condono” del FC Chiasso che, in un momento difficile calcisticamente parlando, ha deciso di non aggravare la situazione e tenersi i suoi supporters al proprio fianco per le ultime tre gare della stagione.

Al quotidiano Bignotti ha spiegato il perché della decisione: “Non faremo denuncia perché all’interno dello stadio non c’è stata violenza. Quanto accaduto è stato più fumo che arrosto”. Sollecitato dal giornalista del Corriere del Ticino, Bignotti ha sottolineato che la decisione non è stata presa per paura di prendere le distanza dalla tifoseria più calda.

“Noi – continua – abbiamo censurato subito i modi della protesta”. Tirano un respiro di sollievo i due dipendenti pubblici coinvolti nei disordini dello scorso 4 maggio. In caso di diffida e segnalazione alla polizia, i due avrebbero potuto perdere il posto di lavoro. Ma in questo modo non sono tenuti a rendere conto del proprio comportamento ai rispettivi Municipi.

Uno dei due – riporta sempre il Cdt – “si è scusato con il FC Chiasso e con il Municipio”, ha spiegato il sindaco Bruno Arrigoni che tiene a chiarire che per le autorità cantonali “la questione è chiusa”.

Guarda anche 

Delitto di Caslano, il nipote alla sbarra per assassinio

In Ticino si terrà prossimamente un altro processo che catalizzerà sicuramente l’attenzione di tutti, per un delitto terribile. Alla sbarra ci sar&agr...
23.05.2019
Ticino

Lugano PasSteggia: si parte con la 6° edizione!

Lugano PasSteggia, la passeggiata enogastronomica promossa dalla città di Lugano, giunge alla sua sesta edizione. Dopo le fortunate edizioni passate che hanno semp...
23.05.2019
Ticino

Direttore di Arbedo prosciolto, Robbiani: "Scandaloso che non sia stato destituito"

BELLINZONA – "In questi giorni, in prima istanza, è stato prosciolto il direttore delle scuole di Arbedo. Prosciolto dall’accusa di favoreggi...
23.05.2019
Ticino

Bellinzona, arrestate otto persone per traffico di droga

Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e la Polizia della Città di Bellinzona comunicano che nell'ambito di un'inchiesta antidroga sono state arrestat...
21.05.2019
Ticino