Svizzera, 06 maggio 2019

Sempre più svizzeri alla ricerca dell'anima gemella su Internet

Gli svizzeri sono utenti assidui di siti di incontri. Sono circa 725'000 ogni mese a essere alla ricerca dell'anima gemella su internet e circa 500'000 alla ricerca di un incontro effimero. Il fatturato del settore è in costante crescita da diversi anni.

Lo scorso anno, i portali di incontri attivi in Svizzera hanno generato un fatturato di 41,1 milioni di franchi, un leggero aumento dello 0,5% rispetto al 2017. In dieci anni, questo settore ha visto i suoi ricavi crescere del 48%, riportava lunedì il portale di confronti Singleboersen-Vergleich.ch. 
La metà delle entrate proviene dai siti di ricerca di partner, mentre i portali occasionali di incontri hanno generato il 28% delle entrate del settore, secondo lo studio.

Seguono gli appuntamenti sui social network (12%), siti di annunci (7%) e siti di nicchia (3%).  In totale sono 1,3 milioni gli utenti mensili che navigano su circa 5'000 siti, che hanno 15 milioni di abbonati, il 40% dei quali sono donne.  I siti con oltre 1 milione di abbonati sono badoo, c-date, Lovoo, Parship, be2 e Swissfriends.  

Guarda anche 

L'ONU critica la Svizzera per la legge anti-terrorismo, "va contro i diritti umani"

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani critica la proposta di legge antiterrorismo del Consiglio federale. In una lettera al governo, mette in gua...
31.05.2020
Svizzera

"L'Italia convoca l'ambasciatrice svizzera per i confini chiusi. E noi?"

Le limitazioni al confine tra la Svizzera e l'Italia per i controlli degli spostamenti tra i due paesi saranno al centro di un incontro tra l'ambasciatrice della ...
05.05.2020
Svizzera

La CEDU condanna la Svizzera, ma per il Tribunale federale la sentenza è "incomprensibile"

La Svizzera non dispone di una base giuridica sufficiente per incarcerare una persona condannata a seguire una misura terapeutica. La Corte europea dei diritti dell'u...
20.04.2020
Svizzera

Riapertura dei valichi, "abbiamo calato le braghe"

La decisione dell'Amministrazione federale delle dogane di riaprire, seppur parzialmente, alcuni valichi doganali sarebbe stata dettata da pressioni dell'Italia s...
16.04.2020
Ticino