Svizzera, 05 maggio 2019

Dopo anni di carcere e latitanza, il predicatore islamico della moschea di Wintherthur è stato espulso

Un predicatore islamico della moschea An'Nur (nella foto) di Winterthur (ZH) è stato espulso nel suo paese, la Somalia, ha annunciato la Segreteria di Stato per la migrazione (SEM ) all'agenzia di stampa Keystone-ATS.

Le autorità somale lo hanno riconosciuto come un cittadino somalo e hanno accettato il suo rimpatrio, ha comunicato la SEM. Questo passo è stato preceduto da intensi sforzi da parte delle autorità per determinare la sua nazionalità.

Poiché l'uomo non aveva documenti di viaggio validi e non collaborava nelle interviste condotte dalla SEM, è stato necessario svolgere indagini. Le autorità sospettavano fosse etiope, ma alla fine si è rivelato essere somalo.

Nel novembre 2017, il tribunale distrettuale di Winterthur aveva condannato l'uomo, allora 25enne, a 18 anni mesi di carceri sospesi per pubblica provocazione a reati e violenze e rappresentazioni multiple di violenza. La sentenza fu accompagnata dall'espulsione dalla Svizzera per dieci anni.

La sentenza è stata confermata in appello dal tribunale cantonale di Zurigo nel novembre 2018. In parallelo, la domanda di asilo dell'ex predicatore è stata respinta dalla Segreteria di Stato per la migrazione nell'agosto 2017.

Dopo la sua condanna in primo grado, l'imam fu imprigionato in attesa della sua espulsione. La sua detenzione era stata interrotta alla fine di febbraio 2018, dopodichè l'uomo aveva fatto perdere le sue tracce. Arrestato qualche tempo dopo in Germania, era stato riportato in Svizzera e detenuto di nuovo in attesa della sua deportazione.

Guarda anche 

Quelle due donne erano di troppo: annullata l'espulsione di un richiedente l'asilo

Tutto da rifare, a causa di due donne. La loro presenza durante l’audizione ha portato all’annullamento della decisione della Segreteria di Stato della mig...
05.12.2019
Svizzera

Dieci anni fa il popolo svizzero vietò la costruzione di minareti, "una battaglia di tutti i paesi democratici"

Dieci anni fa, più precisamente il 29 novembre, il popolo svizzero accolse a larga maggioranza il divieto di edificazione di minareti. Un sì che, si disse, ...
02.12.2019
Svizzera

Attivisti di sinistra attaccano Mörgeli e Köppel lanciandogli delle bibite

Attivisti di sinistra, membri della "Revolutionäre Jugend Zürich" ("gioventù rivoluzionaria") hanno attaccato il Consigliere nazional...
02.12.2019
Svizzera

Caro Köbi, il tuo sorriso dolce e bonario ci mancherà

Se avesse potuto leggere i “coccodrilli” a lui dedicati da giornalisti che copiano le belle frasi e le citazioni da Wikipedia, Köbi Kuhn avrebbe c...
02.12.2019
Sport