Sport, 03 maggio 2019

La “corsia preferenziale”: è boom di sorrisi tra i tifosi dell’Ambrì

In molti hanno apprezzato la decisione della società di favorire gli abbonati, dedicando loro un accesso particolare diminuendo così i tempi di attesa

AMBRÌ – Ha preso il via ieri, molto presto per quanto riguarda il calendario, ma in modo intelligente per continuare sull’onda emotiva di quanto fatto la stagione appena conclusa dalla squadra sul ghiaccio, la campagna abbonamenti dell’Hockey Club Ambrì Piotta.

L’obiettivo della società è chiaro: arrivare al fatidico numero delle 4000 tessere staccate. Con l’inizio dei lavori della nuova pista, col mercato in fermento e con i playoff appena disputati ancora negli occhi,  ieri mattina gli abbonati hanno ricevuto nella loro posta la lettera del club e il cedolino di versamento.

500.- per una curva, ovviamente più care le tribune: il tutto con un piccolo aumento per alcuni, rispetto alla spesa sostenuta 12 mesi fa, ma con la possibilità di assistere anche alle tre partite del girone di Champions Hockey League.

Ciò che in realtà ha colpito di più i detentori degli abbonamenti, o che lo sottoscriveranno, è la decisione presa dall’HCAP di dedicare loro una corsia preferenziale per entrare alla Valascia in occasione dei match stagionali. Basta inutili e interminabili code (magari al freddo e sotto la neve o alla pioggia), basta tempi di attesa infinite per raggiungere il proprio posto in attesa dei controlli di rito: facendo un giro sul web, possiamo notare che tale decisione è stata accolta con molto entusiasmo.

Insomma, siamo ancora a maggio. Agosto è ancora molto lontano, per non parlare di settembre, ma la stagione 2019/20 dell’Ambrì è partita col piede giusto… 

Guarda anche 

DS e mercato in sospeso: c’è ansia tra i tifosi!

LUGANO – Non è momento semplice da decifrare quello che stanno vivendo i tifosi del Lugano, alle prese con una situazione societaria e sportiva davvero unica...
23.05.2019
Sport

SONDAGGIO – Mercato fermo, DS disperso: Lugano, che fai?

LUGANO – Dopo gli arrivi di Reto Suri, Dominic Lammer, Sandro Zangger e di Sandro Zurkirchen – che hanno fatto da contraltare alle partenze di Elvis Merzlikin...
21.05.2019
Sport

Una Russia marziana, la Svizzera deve restare ancorata a terra

BRATISLAVA (Slovacchia) – Un famoso luogo comune dell’hockey recita che la Russia è capace del meglio come del peggio, dipende da come la Red Machine s...
20.05.2019
Sport

Kostner: “Questa Svizzera è da podio”

BRATISLAVA (Slovacchia) – Non sarà certamente un Mondiale da ricordare, quello della Nazionale italiana. Il bilancio, del resto, è lì, tutto da...
20.05.2019
Sport