Mondo, 23 marzo 2019

Si dicono favorevoli ad accogliere un migrante, ma quando gliene viene messo uno davanti si rifiutano

Curioso e simpatico esperimento quello ideato dall'emittente svedese Samnytt TV. In un reportage intitolato "Le persone vogliono davvero ospitare immigrati a casa loro?" un reporter intervista delle persone in strada in cui gli vengono chieste alcune domande in generale sui rifugiati e per finire se sarebbero favorevoli ad accogliere un migrante a casa sua. A parole dicono tutti di sì, ma quando un attimo dopo gli viene messo davanti un giovane ragazzone di colore da portare a casa e quindi mettere in pratica ciò che pochi prima si erano detti disposti a fare... nessuna di queste persone in quel momento ha disponibilità. "Ho la casa troppo piccola" dice uno, l'altro a casa ha dei bambini ammalati, c'è quello che ha troppi impegni oppure un altro ancora cita un inverosimile regolamento condominiale che non gli permette di ospitare qualcuno. Sono alcune delle scuse accampate per giustificare l'impossibilità di mettere in pratica quanto si diceva di essere disposti a fare appena un attimo prima.

Il video, pubblicato il 6 marzo, sta facendo il giro del web e ha già raggiunto centinaia di migliaia di visualizzazioni solo su YouTube. Girato in Svezia dove la questione dell'accoglienza dei migranti è da anni al centro del dibattito pubblico dove, dopo aver accolto più persone di qualsiasi paese europeo durante la crisi del 2015, 163'000 richiedenti l'asilo in un paese di 10 milioni di abitanti, l'attitudine tollerante degli svedesi è cambiata da quando l'ondata di migranti ha provocato un esplosione di crimine e di violenza fino ad allora sconosciute nel paese scandinavo, con interi quartieri delle città più popolose dove gli autoctoni sono spariti e le autorità faticano a imporre lo stato di diritto. Il governo svedese ha nel frattempo inasprito la sua politica migratoria ma ha comunque visto erodersi notevolmente la sua base di consensi, in particolare a favore del partito anti-immigrazione dei Democratici svedesi (SD). 

Guarda anche 

Il premier libico: "Dalla Libia 800mila migranti pronti a partire per l'Europa se non si risolve la crisi"

Guerra in Libia, mentre sale il bilancio degli scontri (147 morti, 614 feriti e 16mila sfollati) tra le forze del governo di Sarraj e quelle del gener...
18.04.2019
Mondo

Clima, adesso in Svezia arriva la "vergogna di volare"

In fuga dall'interminabile inverno dell'Europa del nord, gli svedesi sono da tempo grandi viaggiatori. Negli ultimi tempi tuttatavia, complice la mediatizzazione ...
11.04.2019
Mondo

In Svezia arrivano gli spot televisivi in lingua afgana, “adesso stiamo esagerando”

Uno spot televisivo della catena di negozi di vestiti svedese Ahlens che mostra un uomo, si presume un migrante, mentre legge alla figlia una favola della buonanotte nell...
28.03.2019
Mondo

Migranti dirottano la nave che li ha salvati, nella notte l'intervento delle forze speciali

La petroliera Elhiblu 1, dirottata ieri dagli stessi migranti che aveva tratto in salvo, è arrivata giovedi a Malta dopo che un commando della marina maltese ha ri...
28.03.2019
Mondo