Sport, 11 marzo 2019

1 punto col Basilea e c’è rammarico: un bel Lugano

L’1-1 interno di ieri sta quasi stretto alla squadra di Celestini che con un po’ più buona sorte e cattiveria poteva davvero centrare la posta piena

LUGANO – I punti di vantaggio sullo Xamax sono ora 5, il cuscinetto resta di sicurezza, non bisogna abbassare la guardia, ma è innegabile che questo Lugano è davvero un Lugano diverso rispetto a quello che si era visto nella prima parte della stagione. Certo anche nel girone d’andata i bianconeri riuscivano a regalare ottime partite, grandi ripartenze, condite da qualche errore di troppo spesso pagato a caro prezzo, ma in questo momento la truppa di Celestini ha il coraggio di affrontare ogni rivale a petto impavido e a testa alta.

La dimostrazione la si è avuta anche ieri contro il Basilea: certo il Basilea non è più quello che fino a 2 anni fa dominava a destra e sinistra in Svizzera, ma è anche vero che anche con l’YB Sabbatini e compagni hanno saputo lottare e rispondere colpo su colpo. Eppure contro i renani, una delle squadre più in forma del momento, l’1-1 finale maturato ieri va forse stretto ai ticinesi che avrebbero potuto anche ambire al colpo gobbo.

Nonostante le assenze, nonostante l’infortunio dello sfortunatissimo Yao, e nonostante il 352 iniziale che comunque ha dato i suoi frutti, i ragazzi di Celestini hanno mostrato di riuscire a giocare anche con meno pressione, più liberi mentalmente, senza l’incubo della vittoria che faticava ad arrivare fino a settimana scorsa. Certo, con 5 punti di vantaggio sullo Xamax, non c’è da abbassare l’attenzione, ma questo Lugano fa davvero ben sperare.

Guarda anche 

Lugano e il problema dei “soli” 4 stranieri

LUGANO – Poche settimane prima dell’avvio della stagione, e con la Champions Hockey League che si stava avvicinando, alcuni rumors davano il Lugano sulla stra...
17.09.2021
Sport

La Svizzera ringrazia l’YB… e quel rinvio col Lugano ora fa meno discutere

BERNA – Battere Cristiano Ronaldo. Superare il Manchester United. Diventare la seconda squadra contro cui il fenomeno portoghese ha sempre e solo perso in carriera,...
15.09.2021
Sport

In fuga dall’Afghanistan e dai Talebani: la nazionale di calcio femminile trova riparo

ISLAMABAD (Pakistan) – In fuga dall’Afghanistan, in fuga dai talebani. In fuga dalle assurde regole che (tra le tante aberrazioni anche più gravi) viet...
16.09.2021
Sport

Clamoroso: in FIFA 22 non ci sarà la Svizzera!

BERNA – C’è sgomento anche in seno alla Federazione svizzera di calcio: la Nazionale rossocrociata, infatti, sarà una delle squadre che non sara...
14.09.2021
Sport