Opinioni, 08 marzo 2019

Stefano Tonini - 8 marzo, non mimose ma azioni politiche

L’8 marzo è la festa della donna, il mio augurio è quello che non ci si ricordi di loro solo in questa data ma che lo si faccia durante tutto l’anno. Non voglio strumentalizzare questa festa ai miei fini politici essendo in campagna elettorale come alcuni penseranno, ma, i primi che si devono ricordare delle donne sono proprio i politici.

Politici che non dovrebbero permettere le disparità salariale tra uomo e donna oppure il fatto che una neomamma possa venir licenziata durante la maternità come abbiamo sentito nelle scorse settimane. Vogliamo poi parlare delle pene per gli stupratori? Pene ridicole! Rischio di più ad andare a 180km/h sull’80km/h che a stuprare una donna. Ora basta!

Non regaliamo solo le mimose alle donne, iniziamo a regalare loro ciò che ho scritto sopra e posso garantirvi che la mimosa non servirà più!

Stefano Tonini
Candidato in Gran Consiglio per la Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

Le donne allo stadio: arriva il via libera in Iran!

TEHERAN (Iran) – Alle nostre latitudini, nella nostra società è una cosa naturale, ovvia e del tutto scontata. In Iran, invece, si tratta di una svolt...
30.08.2019
Sport

Donne bagnino prese a sputi e insulti, "a porre problemi soprattutto immigrati dai Balcani e dal mondo arabo"

Insultate, vittime di sputi e disprezzate in altro modo: in Svizzera i supervisori donne delle piscine vengono spesso presi di mira dai bagnanti. "Ho già sper...
09.07.2019
Svizzera

"Lo sciopero delle donne è per donne ideologizzate e privilegiate"

Il 14 giugno si terrano diverse manifestazioni in occasione di uno "sciopero delle donne", dei membri dell'UDC parteciperanno a un pasto in sostegno dell...
08.06.2019
Svizzera

Pazzesco in Iran: oscurata partita in tv perché l’arbitro è donna!

TEHERAN (Iran) – Niente partita in tv, la televisione resta spenta, le immagini sono oscurate. Il motivo? L’arbitro è una donna. Può sembrare as...
18.02.2019
Sport