Mondo, 18 febbraio 2019

Uno zoo rimuove gli artigli a una leonessa in modo che i visitatori possano giocare con lei

Lo zoo di Gaza è finito nel mirino delle critiche di organizzazioni per i diritti degli animali, oltre che di semplici amanti degli animali, per aver tagliato gli artigli di una leonessa di 14 mesi di nome Falestina, i quali condannano la pratica come "mutilazione inutile".

Il veterinario palestinese Fayyaz al-Haddad ha tagliato i suoi artigli usando un paio di tronchesi e un paio di cesoie nel corso di due settimane. Gli artigli sono stati rimossi in modo che i visitatori potessero "giocare" con lei nello zoo di Rafah, nella Striscia di Gaza.



"Sto cercando di ridurre l'aggressività della leonessa in modo che possa essere amichevole con i visitatori", ha detto Mohammed Jumaa, 53 anni, proprietario del parco, citato da "The Daily Mail", che riferisce della vicenda.

Lo zoo di Rafah, inaugurato nel 1999, è uno dei quattro presenti nellla zona circostante. Contiene 50 animali tra cui cinque leoni, una iena, diverse scimmie e lupi. Lo zoo era stato distrutto durante un'operazione di bulldozer dell'esercito nel 2004 ed è stato ricostruito solo due anni fa.



"Il comportamento naturale, come afferrare cibo o arrampicarsi, è difficilmente possibile senza gli artigli di un animale. Dal momento che l'amputazione non è stata eseguita in una clinica veterinaria adeguata, la possibilità di infezione è elevata ", ha dichiarato Four Paws, un'organizzazione per la difesa dei diritti degli animali.

Non è la prima volta che lo zoo in questione viene criticato per le condizioni in cui tiene i suoi animali. Giusto lo scorso gennaio quattro cuccioli di leone erano morti congelati.

Guarda anche 

Una Consigliere nazionale dei Verdi vuole abolire il primo d'agosto e sostituirlo con una festività per le donne

Il 16 marzo 1971 è indubbiamente una data importante. La Svizzera introduce il suffragio femminile, una delle ultime nazioni in Europa a farlo. Tuttavia, questa da...
24.05.2019
Svizzera

Lugano, disoccupati e persone in assistenza esonerati dalla tassa di cancelleria

Il Municipio di Lugano, nella sua seduta odierna, ha deciso di esonerare i cittadini in disoccupazione e a beneficio di prestazioni assistenziali dal pagamento delle tass...
23.05.2019
Ticino

"Chi non ha impegni importanti è pregato di scendere", le FFS alle prese con treni troppo pieni

"Come pendolare ho già visto un sacco di cose, ma questo oltrepassa tutto" racconta un utente delle FFS al portale “20 minuten”. Gioved&igrav...
23.05.2019
Svizzera

Boris Bignasca: "La sinistra vuole mettere le mani sulla RSI tramite l'assemblea della CORSI"

La CORSI intende aumentare la propria influenza sia nelle nomine che nei programmi della RSI. È quanto si apprende da un dossier che i vertici della Cooperativa ha...
23.05.2019
Ticino