Sport, 12 febbraio 2019

SONDAGGIO – Zebrati sempre nel mirino: cosa ne pensi?

Ancora una volta nel fine settimana Ambrì e Lugano hanno avuto da ridere per alcune scelte dei padroni di casa: voi come li valutate

LUGANO – Sempre nell’occhio del ciclone, ad ogni fischio o braccio alzato vengono criticati e insultati: stiamo parlando degli arbitri del nostro campionato di hockey. Sempre additati come avvezzi a fischiare contro le ticinesi e a favore delle altre compagni elvetiche, gli zebrati – ne siamo convinti – scendono sul ghiaccio col chiaro intento di fare il meglio, di dare il loro massimo e di restare equidistanti e imparziali.

Ci riescono? Certo a volte fanno arrabbiare e Ambrì e Lugano nel corso del weekend hanno dovuto penare anche per alcune scelte discutibili. Alla Valascia sabato abbiamo assistito ai 2’ di simulazione inflitti a Zwerger, ad esempio, o alla penalità per sgambetto inflitta a Fora che ha fatto infuriare il numero 29 che si è visto infliggere anche altri 2’ per comportamento antisportivo. Anche la penalità combinata al Ginevra per aggancio su Kubalik, lanciato a rete, ha fatto discutere: non poteva essere rigore?

Anche il Lugano venerdì si è potuto lamentare, tanto da ricevere 3 penalità nel solo primo periodo, che hanno fatto infuriare i tifosi presenti alla Cornèr Arena. Certo, poi quando le due compagini ticinesi giocano in trasferta, c’è a volte quella sensazione di essere puniti al primo episodio dubbio. Ma è realmente così?

Ciò che forse dà più fastidio, che fa arrabbiare maggiormente i tifosi, è la mancanza di uniformità non solo nella medesima partita, ma anche sull’arco dell’intera regular season. Che nei playoff il registro cambi, così come l’intensità del gioco, è un dato di fatto ed è anche normale, ma a volte è proprio l’uniformità di giudizio che varia da arbitro ad arbitro che fa arrabbiare.

Voi come giudicate i nostri arbitri?

Sondaggio

Come valuti gli arbitri di LNA?

Ottimi
Bravi
Sufficienti
Inadatti
Arbitrano contro le ticinesi, favorendo le svizzero tedesche/romande

Guarda anche 

Lapierre, il presente e il futuro è a Berlino

BERLINO (Germania) – Poco più di 24 ore dopo l’addio consensuale al Lugano, Maxim Lapierre ha già trovato una nuova squadra: l’ex biancone...
14.07.2019
Sport

SONDAGGIO – L’addio a Lapierre. È stata una buona soluzione?

LUGANO – Non è stato un sabato e un weekend come tutti gli altri per i tifosi del Lugano che hanno iniziato il fine settimana con una notizia che non si aspe...
15.07.2019
Sport

“Grazie per questi quattro anni, Lugano resterà un posto speciale nel mio cuore”: l’addio di Lapierre

LUGANO – Non è un sabato come un altro per il Lugano, per i suoi tifosi e per Maxim Lapierre: il tanto amato numero 25 lascia la Cornér Arena, lascia ...
13.07.2019
Sport

Lapierre-Lugano addio: ma è davvero una sorpresa?

LUGANO – È stato quasi un risveglio traumatico quello vissuto ieri dai tifosi del Lugano che, aperti gli occhi, si sono ritrovati di fronte a un comunicato c...
14.07.2019
Sport