Mondo, 05 febbraio 2019

Concluso il processo dell'attivista svedese che aveva impedito la deportazione di un criminale afgano, rischia due settimane di carcere

L'attivista ventunenne Elin Ersson, che è stata processata presso il tribunale distrettuale di Göteborg per violazione della legge sull'aviazione dopo aver fermato la deportazione di un criminale afgano alla fine di luglio (vedi articoli correlati), rischia quasi due settimane di carcere. Lo riferisce la testata inglese "dailymail".

È questa la pena richiesta dal procuratore James von Reis al termine del processo che si è concluso lunedì.

La giovane da parte sua sostiene di non aver fatto nulla di illegale, e che si sarebbe limitata a seguire le indicazioni del pilota. La sentenza è prevista per la metà di febbraio.

Ersson aveva trasmesso in diretta Facebook la sua protesta con cui cercava di impedire l'aereo, in cui viaggiava anche un afgano in attesa di deportazione, rifiutandosi di sedersi sul volo in partenza dall'aeroporto di Landvetter a Göteborg, impedendo così all'aereo di decollare.

La piangente donna svedese fu alla fine rimossa dall'aereo, così come l'uomo che che doveva essere deportato in Afghanistan.

L'uomo era stato condannato in Svezia a nove mesi di carcere per tre casi di aggressione alla propria moglie e ai loro due figli.

In un'intervista con il quotidiano svedese DN, Ersson ha negato di essere a conoscenza della condanna inflitta all'uomo. A suo dire voleva "salvare" un altro migrante, un afgano di 26 anni, che non era però sull'aereo. Da allora entrambi gli uomini sono stati deportati dalla Svezia.

Guarda anche 

Svezia, rapper nero chiama a uccidere i bianchi. "Se un bianco vi da fastidio uccidetelo", "prenderemo le loro mogli"

"Se un bianco ti sta dando fastidio, uccidilo", è il consiglio di JCBUZ, un rapper piuttosto popolare in Svezia, in un video pubblicato su Internet in un...
14.09.2019
Mondo

Uomini armati e mascherati sparano su una spiaggia pubblica in Svezia, colpiti una madre e suo figlio

Diversi uomini armati e con il volto mascherato hanno aperto il fuoco su una spiaggia molto frequentata di Ribersborg, nel sud della Svezia. Una donna e suo figlio sono s...
26.08.2019
Mondo

Svezia ormai troppo pericolosa e la Volvo pensa di andarsene, "non riusciamo a attirare manodopera straniera"

L'amministratore delegato di Volvo avverte che la società sta pensando di trasferire il suo quartier generale fuori dalla Svezia in futuro, in parte a causa di...
15.07.2019
Mondo

Quel vizio del… biscotto. Ecco il calcio bellezza

È bastato il presunto biscotto fra Francia e Romania agli Europei Under 21 che si sono conclusi ieri in Italia, per polemiche sulla regolarità (o meno) di a...
01.07.2019
Sport