Mondo, 04 febbraio 2019

Germania: due migranti spingono tre giovani sui binari, due di loro muoiono investiti da un treno

Alla fine di gennaio, più precisamente nella notte tra venerdì 24 gennaio e sabato 25 gennaio, tre giovani tedeschi di 16 anni sono stati spinti sui binari della stazione della metropolitana di Frankenstadion a Norimberga, in Germania, da due immigrati, un turco e un greco, in seguito a un alterco. Due di loro sono stati investiti da un treno e sono morti sul colpo.

Ci è però voluto del tempo prima che la natura criminale della vicenda venisse alla luce. La maggior parte dei media tedeschi si è erroneamente riferita ai partecipanti alla disputa come "tedeschi", nascondendo l'origine migratoria degli assassini. Hanno parlato di "incidente", "tragedia" e hanno scritto che i tre adolescenti erano "caduti" sui binari.

Il Nürnberger Nachrichten, per esempio, aveva descritto solamente come "giovane" il primo sospetto assassino arrestato.

La Süddeutsche Zeitung ha parlato invece di una disputa tra giovani che ha avuto un “tragico epilogo”. Tre sedicenni "sono caduti" suli binari e sono stati "investiti dal treno e uccisi".

Diversi altri portali e emittenti televisive hanno coperto in modo simile la vicenda, parlando di incidente e nascondendo l'origine dei due autori, nonostante fossero già conosciuti dalle forze dell'ordine. Il portale tedesco pi-news.de, che riferisce dell'intera vicenda e di come i media locali abbiano coperto in modo errato l'accaduto parla di “Pravda delle Alpi”, in riferimento al giornale sovietico celebre per riportare solo la versione dei fatti favorevole al governo.

È stato solo il lunedi mattina, quindi a più di quarantotto ore dai fatti, che la BILD ha rivelato l'orribile verità: gli assassini che hanno spinti i tre giovani tedeschi in pista erano un turco e un greco e il gesto è stato del tutto deliberato.

Guarda anche 

"Cattolico di m..." e lo accoltella: brutale aggressione a Roma

Una lite tra due senzatetto sabato a Roma, alla stazione Termini, si è trasformata in pochi istanti in un'aggressione violenta a colpi di coltello. Come riferi...
24.04.2019
Mondo

Donna muore per le botte ricevute, arrestato il marito

Un cittadino serbo di 66 anni, è stato posto in detenzione preventiva domenica a San Gallo dopo esser stato arrestato venerdì. Sua moglie era stata trovata ...
22.04.2019
Svizzera

Stop delinquenti stranieri! “Carlos” via dalla Svizzera!

Proprio vero che il lupo perde il pelo ma non il vizio! Vi ricordate del giovane delinquente straniero (sudamericano) noto con lo pseudonimo di “Carlos”? Quel...
21.04.2019
Svizzera

Musulmana radicalizzata, potrà essere espulsa dalla Svizzera anche se ha il passaporto francese

Il Tribunale amministrativo federale ha respinto il ricorso di una giovane donna musulmana in possesso del passaporto francese espulsa dalla Svizzera nella primavera del ...
19.04.2019
Svizzera