Ticino, 10 dicembre 2018

Dopo la lastra di marmo caduta, al LAC emergono nuovi difetti strutturali

A poco più di un mese dalla caduta di una delle lastre di marmo che compongono l'esterno del LAC di Lugano, emergono nuovi danni strutturali nell'edificio inaugurato nel 2015. Come riferisce il Corriere del Ticino infatti, oggi sono cominciati dei lavori di sistemazione del tetto per risolvere un problema di infiltrazione d’acqua nella sala museale.

Fortunatamente per la città di Lugano i lavori non dovrebbero pesare sulle casse comunali essendo la struttura nel periodo di garanzia fino al 2020. Interpellato,
il capodicastero cultura di Lugano Roberto Badaracco spiega che le cause non sono ancora conosciute “Le cause di quanto successo – spiega Badaracco al CdT - sono ancora da valutare, bisogna capire se si tratta di un difetto della struttura oppure se ci sono altri fattori in gioco”.

Il problema sarebbe inoltre presente da tempo. “Già prima c’era un piccolo problema” continua Badaracco, che sostiene che ”la posizione del LAC lo renda particolarmente esposto alle intemperie”.  

Guarda anche 

Ticinesi costretti ad emigrare per trovare lavoro?

Il granconsigliere Nicholas Marioli ha inoltrato oggi un'interrogazione al Consiglio di Stato in cui viene chiesto quanti sono i ticinesi che hanno lasciato il Ticino...
26.03.2019
Opinioni

SONDAGGIO – Addio a Habisreutinger: chi al suo posto?

LUGANO – Il terremoto sportivo messo in atto dall’HCL negli scorsi giorni ha creato una voragine sia nello staff tecnico che in quello dirigenziale. Con gli a...
26.03.2019
Sport

Cornaredo a tinte nerazzurre: in estate ci sarà l’Inter

LUGANO – Niente montagne, niente Trentino e soprattutto niente Pinetina: l’Inter quest’estate resterà senza il proprio quartier generale per prep...
25.03.2019
Sport

“Il titolo del 2006 resterà per sempre nel mio cuore”

LUGANO - Indomito, stoico, lottatore, “vecchio leone': è lui, è Sebastien Reuille, 12 anni con la maglia dell’HC Lugano (a pa...
25.03.2019
Sport
x