Svizzera, 09 dicembre 2018

Migranti in piazza a Berna per protestare contro le espulsioni e la "cattiva" condizione di vita in Svizzera

Diverse centinaia di migranti e persone che li sostengono hanno manifestato sabato a Berna contro i rinvii dal territorio svizzero. I rifugiati dovrebbero poter scegliere da soli se vogliono tornare nel loro paese o no, era una delle richieste fatte.

I partecipanti alla manifestazione hanno criticato il "trauma" causato dai rimpatri forzati e "l'effetto degradante degli aiuti di emergenza e della detenzione amministrativa", si legge nell'invito a protestare.

La Svizzera dovrebbe denunciare il regolamento di Dublino era un'altra richiesta dei manifestanti. A causa di questo accordo, "decine di migliaia di migranti vengono trasferiti ogni anno da un paese europeo all'altro".

Vengono criticate anche le condizioni di vita dei migranti. "Vogliamo un'accesso al lavoro, all'educazione, alla sanità, all'assistenza e a una vita sociale per tutte e tutti" si poteva leggere su un cartello. Un altro chiedeva "l'uguaglianza di trattamento tra rifugiati e svizzeri".

La manifestazione sulla piazza federale includeva rifugiati provenienti dall'Afghanistan, dall'Etiopia e dai curdi riferisce la RTS che riportava ieri l'evento. Questo è stato organizzato dall'organizzazione "Migrant Solidarity Network", altre associazioni vicini ai migranti e ai movimenti giovanili dei verdi e dei socialisti del canton Berna.

Guarda anche 

Per Cassis le rimesse dei migranti verso il paese d'origine sono "essenziali" e vanno garantite durante la pandemia

Fra le attività che hanno dovuto chiudere a causa della pandemia di Coronavirus vi sono anche le agenzie di trasferimento fondi (come Western Union), un servizio m...
02.06.2020
Svizzera

L'ONU critica la Svizzera per la legge anti-terrorismo, "va contro i diritti umani"

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani critica la proposta di legge antiterrorismo del Consiglio federale. In una lettera al governo, mette in gua...
31.05.2020
Svizzera

Secondo uno studio tedesco il 92% degli attivisti di sinistra vive ancora con i genitori

In quasi tutti i paesi occidentali la popolazione li conosce bene: vestiti di nero, incappuciati e mascherati manifestano spesso e volentieri in modo violento e volgare s...
26.05.2020
Mondo

A beneficio dell'assistenza sociale, spende 10'000 franchi per rifarsi il seno

La legge in merito è cristallina: l'assistenza sociale è per le persone che non possono sostenersi e che non ricevono aiuto da altri. Qualsiasi assisten...
21.05.2020
Svizzera