Svizzera, 04 dicembre 2018

Il Consiglio federale ha deciso, l'Aquarius non batterà bandiera svizzera

La nave Aquarius non batterà bandiera svizzera. Il Consiglio federale ritiene che tale azione minerebbe gli sforzi coordinati dell'UE nel risolvere la crisi migratoria nel Mediterraneo.
Le operazioni di soccorso del Mediterraneo richiedono un approccio alla ammissione di rifugiati e coordinata sulla base di una distribuzione equa, sostiene la risposta del governo a diverse interpellanze di PS, i Verdi e il PLR, pubblicata lunedi. Qualsiasi azione isolata, come l'assegnazione di una bandiera svizzera a una particolare nave, metterebbe a repentaglio un'azione comune.

Nessuna eccezione

Il Consiglio federale e ha rifiutato di applicare la clausola di eccezione della legge sulla navigazione marittima Aquarius nave, come richiesto dagli interpellanti. Ritiene inoltre impossibile stabilire una strategia generale per la flotta marittima svizzera per partecipare ai salvataggi nel Mar Mediterraneo. La Confederazione può obbligare quest'ultima a rifornire i paesi in caso di grave penuria.

Di proprietà delle ONG SOS Méditeranèe e Medicins sans Frontieres, la nave Aquarius ha aiutato circa 30'000 migranti a raggiungere l'Europa in due anni. Ha perso la bandiera di Panama alla fine di settembre. Da allora, è ferma nelle acque del porto di Marsiglia, in Francia.  

Guarda anche 

Fabio Regazzi vuole dare un lavoro ai richiedenti l'asilo respinti

Il consigliere nazionale PPD Fabio Regazzi sta portando avanti a Berna una mozione con cui chiede di “autorizzare l’attività lucrativa ai richiedenti l...
22.11.2020
Svizzera

L’Ucraina non ci sta e attacca la Svizzera: “Il medico di Lucerna non ha voluto fare i tamponi il giorno della partita”

KIEV (Ucraina) – C’è rabbia nelle fila dell’Ucraina dopo l’annullamento della sfida di Nations League di martedì quando a Lucerna i ...
22.11.2020
Sport

Abitare nel 2020: i nuovi modelli

Brülhart & Partners SA - L’emergenza sanitaria degli ultimi mesi ci ha costretti a trascorrere più tempo in casa per proteggere la nostra salut...
20.11.2020
Svizzera

Greta Gysin attacca Gobbi ma fa un buco nell'acqua, "in Ticino solo espulsioni regolari"

La consigliera nazionale Greta Gysin (Verdi) è rimasta con il cerino in mano. La sua interpellanza sulle revoche di permessi per stranieri in Ticino, da lei ritenu...
20.11.2020
Ticino