Sport, 02 dicembre 2018

“Impossibile essere gay nel calcio”: parla un ex calciatore omosessuale

Francesco Zecchini ha raccontato le difficoltà che possono incontrare i giocatori gay

MILANO (Italia) – Giocare a calcio è la passione e il divertimento per tanti ragazzi, per alcuni diventa anche una professione. Ma se sei gay, ecco che tutto può diventare più difficile: è quello che ha tentato di spiegare Francesco Zecchini, ex portiere e figlio d’arte, che ha giocato delle giovanili della Sampdoria, per poi militare sempre in Italia tra Serie D e Serie C.

Il ragazzo, però, ha interrotto la sua carriera a causa della sua omosessualità, un tabù che nel calcio ancora non riesce a essere sfatato. “Sapevo che la mia vita privata e il lavoro da calciatore non potevano essere compatibili”.

Ospite al programma “W l’Italia”, Zecchini ha spiegato quanto sia complicato essere gay nel mondo del pallone. “A fine anno discutevo sempre il mio contratto e se i direttori sportivi avessero saputo della mia omosessualità avrebbero scelto qualcun altro. Non sarebbe neanche stato semplice entrare in campo davanti a 10'000 persone e per questo non ho mai pensato di fare coming out”.

Non è difficile credere alle sue parole anche se, nel 2018, sembra tutto così assurdo…

Guarda anche 

GALLERY - La compagna era incinta, Martial flirtava con un’altra: alla fine arrivano le scuse

MANCHESTER (Gbr) – Alla fine ci ha pensato direttamente lui a chiarire la situazione: Anthony Martial, infatti, è uscito allo scoperto chiedendo scusa tramit...
22.02.2019
Sport

“Godin 2-0”: a Milano già sfottono la Juventus

MILANO (Italia) – Che tra Inter e Juventus non corra buon sangue si sa. Che l’Inter sia stata l’ultima squadra italiana ad alzare la Champions League e ...
22.02.2019
Sport

Pazzesco Sala: “Lo hanno ucciso”. “Il suo contratto col Cardiff non era valido”

LONDRA (Gbr) – Ogni giorno che passa si fa sempre più complicato, intricato e confuso il caso relativo alla morte di Emiliano Sala, il giocatore argentino pe...
22.02.2019
Sport

VIDEO – Un “caldo infernale”: a San Pietroburgo fuoco e fiamme per lo Zenit

SAN PIETROBURGO (Russia) – Doveva rimontare lo 0-1 dell’andata rimediato a Istanbul per superare i sedicesimi di finale di Europa League e lo Zenit, per farlo...
22.02.2019
Sport