Sport, 25 ottobre 2018

YB pronto a fare cassa? Dall’Italia si muovono per Benito

Il terzino dei gialloneri, in scadenza di contratto il prossimo giugno, è entrato nel mirino di diverse società. La più attiva è il Genoa

BERNA – Nonostante il campionato sia nel suo vivo, il calciomercato si avvicina e con esso ecco le prime mosse delle società di tutto il mondo per assicurarsi i talenti necessari per rendere più forte la propria rosa o, nel caso di chi vende, per rendere più corposo il proprio portafoglio.

In Svizzera, finita l’egemonia del Basilea, i riflettori sono puntati sull’YB che sta mettendo in mostra diversi gioielli, tra cui Mbabu, Fassnacht e Loris Benito. Proprio quest’ultimo potrebbe presto salutare Berna e accasarsi in Serie A.

Stando ad alcune indiscrezioni, sul terzino 26enne ci sarebbero sia il Genoa che la Fiorentina. In realtà la scorsa estate anche la Lazio aveva puntato forte sul nativo di Aarau, dopo aver ricevuto ottime relazioni da parte di Vladimir Petkovic e di Sedan Lulic. Le richieste dei bernesi, però, erano risultate troppo alte e l’affare è sfumato.

Benito, però, andrà in scadenza contrattuale il prossimo giugno e di conseguenza, a meno di un rinnovo che sembrerebbe improbabile, se l’YB vuole fare cassa dovrà farlo partire a gennaio. Alcuni media italiani parlano di una richiesta di 5-7'000'000 da parte dei gialloneri ed ecco che il Genoa ci sta provando in modo serio.

Ma attenzione, sull’esterno difensivo potrebbe scatenarsi un’asta, visto che anche la Fiorentina potrebbe inserirsi in modo deciso, qualora Biraghi dovesse lasciare la città sull’Arno. Entrambi i club potrebbero offrire uno stipendio importante al classe 1992 che sta facendo molto bene anche in Champions League.

La Serie A, insomma, è pronta a mettere le mani su uno dei gioielli dell’YB, tanto è vero che martedì sera, sulle tribune dello Stade de Suisse, durante la sfida contro il Valencia, c’erano anche alcuni osservatori dell’Inter…

Guarda anche 

Lugano da pazzi: 15’ di follia che costano punti e serenità

LUCERNA – È proprio vero. Il calcio è strano, il calcio è vario, il calcio è bello perché in pochi istanti può cambiare tu...
13.07.2020
Sport

Pazzesco Bale: non gioca e si mette a dormire in panchina!

MADRID (Spagna) – Che sia di fatto un separato in casa lo si era capito da mesi, che il suo futuro non sarà più con la maglia del Real addosso anche, ...
12.07.2020
Sport

Libera circolazione: la casta ci fa il lavaggio del cervello

Ancora una volta, la stampa di regime ed i galoppini della SECO pensano di prendere la gente per i fondelli. E lo fanno, ma guarda un po’, in prospettiva della vota...
12.07.2020
Svizzera

Paulo Henrique Andrioli: “A Lugano ho lasciato il cuore. Grecia? Passione e ossessione”

È un freddo mattino del 2 febbraio 1992. Stadio di Cornaredo, Lugano ha ripreso da alcuni giorni preparazione la seconda fase del massimo campionato &E...
12.07.2020
Sport