Sport, 06 ottobre 2018

Sponsor in fuga da CR7? Yamamay lo difende: “È tutto inverosimile"

L’azienda, di cui Ronaldo è uomo immagine, non cambia il piano di investimento: “Vale la presunzione di innocenza”

TORINO (Italia) – Se la Nike e la EA Sports hanno messo le mani avanti in merito al caso di stupro che riguarda Cristiano Ronaldo, e che sta facendo parlare tanti se non tutti nel mondo, c’è chi sostiene il campione portoghese della Juventus.

“Siamo in piena campagna, non abbiamo modificato il nostro piano di investimento e continuiamo il nostro percorso pubblicitario, che sta andando benissimo, perché crediamo che in questi casi valga sempre la presunzione di innocenza”, ha sentenziato a l’”Ansa” Gianluigi Cimmino, ad del gruppo Yamamay.

“Mai come questa volta vale la presunzione di innocenza – ha esordito - Monitoriamo ovviamente costantemente l'evoluzione di questa vicenda che ci sembra talmente inverosimile che siamo convinti che si sgonfierà nel giro di pochissimo tempo.  Dal movimento #MeToo abbiamo imparato tante cose positive ma anche tante negative e sicuramente a volte diventa uno strumento per chi vuole avere la ribalta. Detto questo, credo che sia eticamente giusto che la squadra, le aziende e gli sponsor e le persone che sono da sempre vicine al campione continuino ad essergli a fianco. Noi con Cristiano Ronaldo abbiamo un accordo annuale, la campagna è iniziata poche settimane fa e va a gonfie vele”.

Guarda anche 

Düsseldorf: Violentano una 22enne in un parco pubblico, arrestati quattro migranti

Quattro uomini sono stati arrestati per aver violentato una donna di 22 anni in un parco pubblico di Düsseldorf, in Germania. I sospettati hanno tra i 18 e i 34 anni...
21.11.2019
Mondo

Svezia, quattro migranti arrestati per uno stupro di gruppo su una ragazzina 13enne

Quattro eritrei sono stati arrestati con l'accusa di aver brutalmente violentato una ragazza svedese di 13 anni, a Hallsberg, nel centro del paese scandinavo. Gli ...
11.11.2019
Mondo

Abusava della figliastra minorenne e si filmava: espulso verso il Congo

Per oltre quattro anni ha abusato sessualmente della figliastra minorenne. Ha più volte fotografato e filmato i suoi abusi. Ha persino fatto abusare la vittima da ...
09.11.2019
Svizzera

Accusato di stupro, evita carcere e espulsione (e l'accusatrice si toglie la vita)

La sedia della presunta vittima di uno stupro è rimasta vuota mercoledì al tribunale di Friborgo: la giovane 19enne si è tolta la vita, saltando da u...
07.11.2019
Svizzera