Mondo, 04 ottobre 2018

Salvini attacca Juncker: “Parlo solo con le persone sobrie”

Una frase lanciata da Jean-Claude Juncker sulla proposta di bilancio italiano non è andata giù al vice-premier e ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini. Juncker ha ritenuto che il progetto di bilancio italiana presentato da Salvini che ha proiettato un deficit del 2,4% del PIL per i prossimi tre anni (contro il 1,6% previsto in precedenza) è "fuori dalle regole europee".

Il giorno prima, Juncker aveva espresso la sua preoccupazione spiegando che teme una ripetizione della crisi greca. "Dopo la gestione della difficile crisi greca ci troviamo in un'altra crisi, questa volta in Italia".

Queste osservazioni hanno fatto arrabbiare il leader della Lega, che con fermezza ha detto seccamente alla televisione italiana: "Io parlo con le persone sobrie che che non fanno paragoni che non stanno nè in cielo nè in terra".

"Ci dovrebbe bere due bicchieri d'acqua prima di aprire la bocca, e fermare la diffusione di paure inesistenti", ha aggiunto riferendosi a Jean-Claude Juncker.

L'atmosfera è quindi sempre tesa tra Bruxelles e Roma e probabilmente rimarrà tale, almeno fino al 15 ottobre quando la Commissione europea prenderà in considerazione il budget italiano.

Guarda anche 

Vince 27-0 in campionato: esonerato!

GROSSETO (Italia) – Una vittoria netta, esagerata, rotonda che ha avuto come risultato quello di far perdere il posto in panchina all’allenatore reo di aver t...
18.11.2019
Sport

Italia, "troppi" bambini non cristiani e la scuola annulla la recita di Natale

A scuola ci sono troppi bambini non cristiani e quindi non verrà organizzata alcuna recita di Natale perchè sarebbe "offensivo" nei loro confronti...
18.11.2019
Mondo

Le fa una foto mentre dorme e poi si chiude in bagno: Chiara Ferragni denuncia una molestia

LOS ANGELES (USA) – Pochi giorni fa Chiara Ferragni è volata a New York per la prima del suo docufilm “Chiara Ferragni Unposted”, ma in aereo &eg...
17.11.2019
Magazine

"La metà dei migranti malati scappa prima di terminare il trattamento sanitario iniziato", tra questi casi di tubercolosi e hiv

La metà dei migranti che giungono in Italia interrompono il trattamento sanitario iniziato scappando dalla struttura di cui erano ospiti. A riferirlo è il d...
14.11.2019
Mondo