Mondo, 04 ottobre 2018

Salvini attacca Juncker: “Parlo solo con le persone sobrie”

Una frase lanciata da Jean-Claude Juncker sulla proposta di bilancio italiano non è andata giù al vice-premier e ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini. Juncker ha ritenuto che il progetto di bilancio italiana presentato da Salvini che ha proiettato un deficit del 2,4% del PIL per i prossimi tre anni (contro il 1,6% previsto in precedenza) è "fuori dalle regole europee".

Il giorno prima, Juncker aveva espresso la sua preoccupazione spiegando che teme una ripetizione della crisi greca. "Dopo la gestione della difficile crisi greca ci troviamo in un'altra crisi, questa volta in Italia".

Queste osservazioni hanno fatto arrabbiare il leader della Lega, che con fermezza ha detto seccamente alla televisione italiana: "Io parlo con le persone sobrie che che non fanno paragoni che non stanno nè in cielo nè in terra".

"Ci dovrebbe bere due bicchieri d'acqua prima di aprire la bocca, e fermare la diffusione di paure inesistenti", ha aggiunto riferendosi a Jean-Claude Juncker.

L'atmosfera è quindi sempre tesa tra Bruxelles e Roma e probabilmente rimarrà tale, almeno fino al 15 ottobre quando la Commissione europea prenderà in considerazione il budget italiano.

Guarda anche 

San Siro trema e traballa: Inter e Milan tengono a precisare…

MILANO (Italia) – Ha fatto molto discutere e temere la notizia giunta pochi giorni fa, secondo lui lo stadio di San Siro, fiore all’occhiello del calcio milan...
22.04.2019
Sport

Incredibile ma vero: tifosi del Benfica sbagliano Francoforte! Si ritrovano a 600 km dallo stadio

FRANCOFORTE SUL MENO (Germania) – Oltre al danno, la beffa. Non solo il Benfica ieri sera è stato eliminato dall’Eintracht Francoforte, nonostante il 4...
19.04.2019
Sport

Bimbo di due anni muore strangolato dalla madre "perchè piangeva"

Strangolato dalla madre. Sarebbe morto così il piccolo Gabriele, un bimbo di poco più di due anni, soccorso giovedì dopo un incidente stradale a...
21.04.2019
Mondo

Il premier libico: "Dalla Libia 800mila migranti pronti a partire per l'Europa se non si risolve la crisi"

Guerra in Libia, mentre sale il bilancio degli scontri (147 morti, 614 feriti e 16mila sfollati) tra le forze del governo di Sarraj e quelle del gener...
18.04.2019
Mondo