Sport, 24 settembre 2018

A un passo dal baratro, il Lugano salva la pelle e trova un punto importante

Il 2-2 di San Gallo ha messo in evidenza tutte le qualità e tutte le mancanze di una squadra che spesso spegne completamente la luce

SAN GALLO – C’è voluto il redivivo Gerndt per far esplodere la panchina del Lugano al 90’ in quel di San Gallo, per siglare il definitivo 2-2 e per mettere il sigillo a una partita davvero da montagne russe. Sì perché i bianconeri, nella settima giornata di Super League, hanno mostrato tutti i loro difetti e, nel contempo, le proprie qualità.

Impalpabili, non presenti sul campo e ovviamente sopraffatti dai padroni di casa nel primo tempo – se il San Gallo, in ogni caso, ha 11 punti in classifica alla pari di Thun e Zurigo non è certo un caso – i ragazzi di Abascal hanno riacceso la luce nella ripresa, soprattutto dopo la giocata di Bottani che è valsa l’1-2. Niente fronzoli, niente giocate a effetto: l’attaccante ticinese, che tanto è mancato al gioco bianconero a causa degli infortuni, questa volta non ha badato all’estetica, ma al sodo, trovando quella rete tanto importante quanto pesante.

Pur non entusiasmando neanche nella mezz’ora finale, è arrivto il guizzo di Gerndt in pieno recupero che ha portato al Lugano un punto importante, che ha permesso al complesso sottocenerino di tenere a debita distanza le ultime due posizioni della graduatoria. Perché, è giusto sottolinearlo, benché dai vertici bianconeri si senta parlare di Top-4, di Europa, conviene restare con i piedi ben ancorati a terra, conviene pensare prima di tutto alla salvezza – che è il vero obiettivo – piuttosto che sognare altro, visto che il complesso luganese fatica a imporre il proprio gioco…

Il Lugano potrà inseguire traguardi prestigiosi, potrà diventare grande, ma a tempo debito, ovvero a partire da quando riuscirà a fare bene e in modo ordinato i piccoli dettagli…

Guarda anche 

Affitti a pigione moderata, incrementi graduali nei prossimi anni

È arrivata il 19 luglio la risposta all'interrogazione di Boris Bignasca in merito alla problematica degli appartamenti di Via Beltramina i cui sussi...
22.07.2019
Ticino

Blues to Bop 2019: alle origini del blues

La trentunesima edizione di Blues to Bop (29 agosto – 1 settembre) celebrerà la storia della musica blues con quattro giorni di concerti gratuiti e approfond...
22.07.2019
Ticino

Ehi Lugano, sei primo in classifica! Che partenza per i bianconeri!

ZURIGO – È vero che dopo una sola giornata, “basta” vincere per ritrovarsi nelle prime posizioni in classifica, ma il primo posto in solitaria di...
22.07.2019
Sport

Rischia di cadere l’aereo: paura, vomito e tensione per il Palmeiras

MENDOZA (Argentina) – Attimi di paura, di autentica terrore per i calciatori del Palmeiras, e per tutto lo staff dirigenziale, societario e medico, dopo che l&rsquo...
22.07.2019
Sport