Sport, 19 settembre 2018

La Coppa, come antipasto del campionato: tocca al Lugano

Questa sera i bianconeri saranno di scena a Huttwil per il sedicesimo di finale della manifestazione nazionale

HUTTWIL – Il pensiero di un po’ tutti è rivolto a venerdì, quando alla Cornér Arena arriverà il Davos per la prima partita del campionato 2018/19. Il Lugano è pronto a dare la caccia a quel titolo solo sfiorato lo scorso aprile, quando l’amara sconfitta patita tra le mura amiche in gara-7 consegnò il trionfo ai Lions, lasciando Merzlikins e compagni tra le lacrime.

Dopo tante amichevoli, dopo tanti alti e bassi tra Champions Hockey League e partite di preparazione, si comincia finalmente a fare sul serio, ma i bianconeri già da questa sera dovranno mostrare il loro volto migliore nel sedicesimo di finale di Coppa Svizzera.

I ragazzi di Ireland si recheranno a Huttwil (19.45), contro una squadra che
milita in 2a Lega e quindi totalmente alla portata, ma attenzione a non sottovalutare nessuno. I bianconeri sono ancora alle prese con qualche defezione, con qualche infortunio e con qualche recupero, ma l’obiettivo di Bürgler e compagni è sicuramente quello di trovare la qualificazione e di mettere nelle gambe ancora un po’ di chilometri per farsi trovare pronti all’appuntamento contro Pestoni e compagni di dopodomani.

Lo scorso anno il cammino del Lugano si interruppe a sorpresa una domenica pomeriggio in quel di Rapperswil… la Coppa, ovviamente, non è l’obiettivo primario ma far bene stasera, senza eccessivi patemi d’animo, è il minimo che i tifosi, lo staff e la dirigenza si aspettano dal complesso luganese.

Guarda anche 

Chris, un comandante coraggioso!

LUGANO - Arriva un sergento di ferro, uno che non va troppo per il sottile e che in passato ha dimostrato di non fare sconti a nessuno, nemmeno ai suoi fedelissimi. ...
09.05.2021
Sport

Lugano brutto e confuso. La serie nera continua

LUGANO - Una settimana oltre modo difficile si è conclusa con una sconfitta pernulla inattesa. Il nervosismo di Jacobacci durante la confe...
09.05.2021
Sport

Hofmann-Simion al timone: mai titolo fu più meritato

ZUGO – Dal 1998 al 2021. Di tempo ne è passato. Sia nel mondo reale (nel 1998 ad esempio non c’erano gli iPhone o gli smartphone in generale, non esist...
09.05.2021
Sport

Ambrì (tra i tanti) c’è il ritorno del figliol prodigo Pestoni

AMBRÌ – È il momento degli annunci. E se il Lugano ieri ha fatto le cose in grande, con tanto di conferenza stampa indetta meno di 24h prima, con l&rs...
07.05.2021
Sport