Sport, 17 settembre 2018

VIDEO – Uno sputo da 100'000 Euro. Douglas Costa si scusa: “Non sapete cosa mi ha detto”

Il giocatore della Juventus ieri è stato espulso per aver sputato in faccia a Federico Di Francesco, attaccante del Sassuolo. Il brasiliano rischia una squalifica di almeno 3 giornate e una multa salata da parte della società

TORINO (Italia) – La bufera nei confronti di Douglas Costa sta montando ancora di più con il passare delle ore. Il gesto del giocatore della Juventus – che ha sputato in faccia all’avversario Federico Di Francesco negli ultimi minuti della gara vinta contro il Sassuolo, al termine di un diverbio durato diverso tempo – è grave, da condannare e assolutamente indegno, ma purtroppo non è il primo calciatore a cadere in questo genere di atto.

Il brasiliano rischia una squalifica di almeno 3 giornate e una multa inflitta dalla società bianconera, che potrebbe arrivare a toccare i 100'000 Euro. Per quanto concerne le giornate di sospensione, tanto dipenderà dalla valutazione del Giudice sportivo.

In Champions League Mihajlovic venne fermato per 8 giornate, Totti agli Europei per
4, Lavezzi, Rosi e Samuel in Serie A per tre.

Il giocatore si è scusato su Instagram “Vorrei scusarmi con tutti i fan della Juventus per questa reazione fuorviante nel gioco di oggi. Mi scuso anche con i miei compagni di squadra, che sono sempre con me nei momenti belli e cattivi. Ero brutto, ne sono consapevole e mi scuso con tutti per questo. Metto in chiaro che questo atteggiamento isolato non corrisponde a quello che ho sempre dimostrato nella mia carriera”, ma dopo tantissimi insulti ha risposto con poche parole che lasciano capire che qualcosa in campo c’è stato in precedenza con lo stesso Di Francesco: “Mi svegliavo alle 5 del mattino da quando avevo 12 anni... e tu non sai quello che mi ha detto... ma poco male.. chiedo scusa a tutti quelli a cui devo chiederlo perché ho sbagliato”.

Guarda anche 

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Tornano le svizzere: YB e Servette in missione europea

LUGANO – Dopo la scorpacciata di gol, emozioni e adrenalina regalateci dalla prima due giorni dei match di andata degli ottavi di finale di Champions League, e in a...
15.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto