Sport, 03 settembre 2018

Sopravvissuto al crollo del Ponte Morandi: la sua vita continua col calcio

Davide Capello, anche ex numero 1 del Cagliari, continua a guardare avanti anche grazie al Genoa

GENOVA (Italia) – Ha visto la morta in faccia, è precipitato per 30 metri con la sua auto durante il crollo del Ponte Morandi di Genova, ma miracolosamente è sopravvissuto. Davide Capello, ex portiere del Cagliari e dell’Under 20 italiana, prova a guardare avanti e tra una difficoltà e l’altra si aggrappa al mondo del calcio per continuare la sua vita.

Il 33enne, infatti, entrerà a far
parte dello staff dei Giovanissimi nazionali del Genoa: “Era già tutto programmato – ha spiegato a il”Quotidiano.net” – Sono ancora in convalescenza, provo ancora dolore fisico, mi sto curando la schiena e le spalle ma la ferita più grande è nel cuore e nella testa: mi faccio aiutare da uno psicologo. Se sono arrabbiato verso qualcuno? Non voglio esprimermi, sono grato di essere vivo”.

Guarda anche 

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport

Gianluca Pessotto, il dramma di un calciatore perduto

TORINO (Italia) - Il 27 giugno 2006 l’Italia calcistica è nella bufera: l’inchiesta dei magistrati ha appena scoperchiato un sistema di corruzione...
29.07.2022
Sport

Rivoluzione inglese: colpi di testa banditi, fino a 12 anni solo col pallone ai piedi

LONDRA (Gbr) – Se non è una rivoluzione, poco ci manca. Specie per il calcio inglese, vigoroso, spigoloso, fisico, in cui il colpo di testa è quasi un...
28.07.2022
Sport