Sport, 24 agosto 2018

Le donne GBB alzano la voce: “Che nessuno ci sposti dalle prime file della curva”

Arriva la reazione della parte femminile del tifo biancoblù in riferimento al volantino comparso in Curva Nord a Roma

AMBRÌ – “Via le donne dalle prime nove file della Curva Nord”: questo il succo del discorso emerso dal volantino fatto girare domenica sugli spalti del settore destinato al tifo più caldo della Lazio.
Ovviamente le reazioni sono state molteplici in difesa del gentil sesso e contro gli ultras sessisti.

La risposta è arrivata anche da Ambrì, dove le donne della GBB hanno fatto sentire la loro voce tramite un comunicato:

“Siamo un gruppo di donne che la curva la frequentano, la vivono, la amano e la rivendicano.

Al fianco dei nostri fratelli uomini lottiamo e combattiamo per la squadra, per i colori che ci danno vita.

Non ci troverete probabilmente tra le prime file durante gli scontri (anche se…) ma in ogni caso, da qualche parte li vicino, ci saremo anche noi. Certo perché il rispetto ce lo siamo guadagnate  vendendo materiale del gruppo, facendo le raccolte fondi all’entrata dello stadio, partecipando alla costruzione e alla buona riuscita delle coreografie, mettendo a posto il locale “che come al solito fa schifo, facendo sostegno legale… insomma di cose ne facciamo (una volta qualcuna di noi ha pure lavato le bandiere…).

Non ci troverete probabilmente tra le prime file degli scontri ma ci troverete sicuramente tra le prime dieci file della curva allo stadio.

Si!! Ci troverete proprio lì !! e che nessuno ci sposti. Perché quel posto ce lo siamo guadagnate, insieme a tutti i nostri fratelli e sorelle (che siano essi donne, uomini, neri, gialli, bisex, alieni, sirene…).
Ci troverete lì perché anche noi sappiamo rispettare quel codice non scritto, per questo veniamo rispettate! Perché siamo spensierate e romantiche ma indomabili lottatrici che la partita la guardano con le mani al cielo e cantando a squarciagola!

Siamo Ultras pure noi…!

Le donne della GBB Ambrì".

Guarda anche 

Donne bagnino prese a sputi e insulti, "a porre problemi soprattutto immigrati dai Balcani e dal mondo arabo"

Insultate, vittime di sputi e disprezzate in altro modo: in Svizzera i supervisori donne delle piscine vengono spesso presi di mira dai bagnanti. "Ho già sper...
09.07.2019
Svizzera

Ciao Ciao Ambrì: Kienzle si lega al Davos

AMBRÌ/DAVOS – Scambio di mercato tra Ambrì e Davos che hanno deciso di far cambiare le casacche a Lorenz Kienzle e a Julian Payr. L’ex difens...
03.07.2019
Sport

“HCAP, troppe competizioni. Lugano, servirà pazienza”

LUGANO/AMBRÌ - Pungente, irriverente (e molto scomodo, a volte), infine mai banale: l’ex giocatore e allenatore ticinese Roberto Mazzetti oggi fa il punto de...
24.06.2019
Sport

"Lo sciopero delle donne è per donne ideologizzate e privilegiate"

Il 14 giugno si terrano diverse manifestazioni in occasione di uno "sciopero delle donne", dei membri dell'UDC parteciperanno a un pasto in sostegno dell...
08.06.2019
Svizzera