Svizzera, 20 agosto 2018

Un granconsigliere socialista di fede musulmana se la prende con la pubblicità cristiana

Il granconsigliere socialista Mohamed Hamdaoui, di fede musulmana, ha preso di mira negli scorsi giorni una campagna pubblicitaria religiosa in cui vengono affissi estratti della Bibba, come per esempio quello nella foto in cui si può leggere, in tedesco e francese, "che Dio ti benefica " . "Sono arrabbiato come non mai", ha detto il deputato del canton Berna commentando la foto in cui è ritratto il bus con l'affissione incrimanata.


"Mi piacerebbe sapere chi ha pagato per questo annuncio. Mi piace la trasparenza. Ora, per quanto ne so, "Dio" non è un contribuente, né a Biel né a Kabul. Queste pubblicità sui veicoli pubblici sono vergognose per me, riaccendono solo tensioni religiose non necessarie. Non sono necessariamente contrario a un'azienda pubblica che cerca mezzi esterni, altrimenti i prezzi degli abbonamenti e dei biglietti sarebbero ancora più alti. Ma non a qualsiasi prezzo. Interpellerò certamente le nostre autorità per porre fine a questo tipo di comportamento", continua il parlamentare.


La controversia è nata dopo che un collega di partito di Hamdaoui, Alain Sermet, aveva pubblicato sui social media una foto del bus recante la scritta religiosa mentre trasportava dei tifosi in occasione della partita di calcio di Coppa Svizzera tra il FC Bienne e lo Young Boys lo scorso finesettimana.  

(Fonte: lematin.ch)

Guarda anche 

Richiedente l'asilo condannato a nove anni di carcere e espulsione per stupro (dopo aver accumulato undici condanne)

Un richiedente l'asilo di 32 anni è stato condannato a 9 anni di carcere per stupro, coercizione sessuale, lesioni personali e violazione di domicilio dal Trib...
16.07.2019
Svizzera

La battaglia di Morgarten, la battaglia che segnò la via dell'indipendenza della Svizzera

La battaglia di Morgarten è ancora considerata oggi una delle più importanti vittorie militari della confederazione. Sconfiggendo l'esercito austriaco l...
16.07.2019
Svizzera

Si butta nel fiume per sfuggire alla polizia

Un uomo sospettato di aver rapinato sabato un negozio di elettronica a Bremgarten, nel canton Argovia, è saltato nel fiume Reuss con il suo bottino per sfuggire al...
15.07.2019
Svizzera

Richiedente l'asilo minorenne colpisce la sua insegnante rompendogli la mascella, dopo due giorni di carcere di nuovo libero

Un richiedente l'asilo siriano di 14 anni, residente nel comune argoviese di Möriken-Wildegg, ha aggredito la sua insegnante perchè questo voleva controll...
15.07.2019
Svizzera