Mondo, 31 luglio 2018

Trump elogia l'Italia: "Ottimo lavoro sull'immigrazione"

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è giunto ieri alla Casa Bianca per un incontro bilaterale con il presidente americano Donald Trump. Diversi i temi all'ordine del giorno: Mediterraneo, Libia, immigrazione, commercio e dazi.

Trump promuove la politica migratoria italiana: "Sono molto contento di quello che sta facendo l’Italia sull’immigrazione", ha detto il presidente Usa. Ed ha aggiunto che "anche altri Paesi europei dovrebbero fare altrettanto".


Sul tema immigrazione i due si sono detti d'accordo sulla stabilizzazione della Libia. Il premier italiano può vantare un primo punto fermo ottenuto dall'incontro alla Casa Bianca con Donald Trump. Da parte del presidente degli Stati Uniti sono piovuti elogi all'alleato italiano e rassicurazioni sul sostegno a risolvere l'emergenza immigrazione: "Nel Mediterraneo - ha detto Trump - riconosciamo il ruolo di leadership dell'Italia nella stabilizzazione della Libia".


Dal vertice, secondo fonti vicine al governo, l'Italia avrebbe ricevuto garanzie sull'appoggio Usa per la Conferenza sulla Libia, che si dovrebbe tenere nel nostro paese. Sarà quella l'occasione cruciale per creare le condizioni politiche, legali e di sicurezza indispensabili per lo svolgimento delle prossime elezioni politiche e presidenziali in Libia.


I due hanno fra le altre cose anche affrontato il tema delle sanzioni alla Russia, che il governo italiano vorrebbe vedere allentate. « Le sanzioni contro la Russia non possono essere fine a sè stesse » ha affermato Conte, che però non avrebbe convinto il presidente americano a impegni o dichiarazioni di alcun tipo. Trump continua a essere pressato dall'opposizione politica e da parte dei media sulla Russia, che continuano a indicare come avversario geopolitico nonchè per la questione delle presunte intromissioni russe nelle scorse elezioni presidenziali.

 

(Fonti : ilfattoquotidiano.it, rt.com)

Guarda anche 

Crisi al confine Messico-USA, in 10 mila sotto un ponte in attesa di entrare negli Stati Uniti

Oltre dieci mila migranti, in gran parte provenienti da Haiti, si trovano accampati sotto un ponte al confine meridionale degli Stati Uniti, causando l'ennesima crisi...
18.09.2021
Mondo

La crisi afghana si fa già sentire, aumento del 60% delle domande d'asilo in agosto

Nel mese di agosto, la Segreteria di Stato per la Migrazione (SEM) ha registrato 1556 domande di asilo. Il maggior numero di domande, 330, proveniva dall'Afghanistan ...
16.09.2021
Svizzera

Maschera di Dalì e mitra in mano: erano due minorenni che giocavano a spaventare i passanti

ORBETELLO (Italia) – “La Casa di Carta” è ormai diventato un must un po’ per gli utilizzatori di Netflix di tutte le età, ma evident...
14.09.2021
Magazine

Chi si rivede: la Nazionale torna a Lugano

LUGANO – A distanza di 3 anni la Svizzera tornerà a Lugano. Questa volta non con Vladimir Petkovic in panchina, ma con Murat Yakin, e lo farà in vista...
07.09.2021
Sport