Sport, 07 luglio 2018

SONDAGGIO – La doppia nazionalità da proibire in Nazionale. Cosa ne pensi?

Stanno facendo discutere, e non poco, le parole del segretario generale dell’ASF, Alex Miescher, sulla situazione dei giocatori che difendono la maglia della Svizzera essendo in possesso di due passaporti

LUGANO – “Le porte dei programmi di formazione resterebbero aperte solo ai giovani che rinunciano al doppio passaporto”. Sono queste le parole del segretario generale dell’ASF, Alex Miescher, che hanno alzato un gran polverone nella giornata di ieri e hanno scatenato una grossa discussione.

Miescher vorrebbe aprire un dibattito in Svizzera per decidere se proibire o meno la doppia nazionalità in Nazionale: i casi “Aquile” di Xhaka e Shaqiri, evidentemente, sotto sotto hanno dato fastidio e hanno portato in auge la situazione anche in seno alla Federazione.

La stessa ASF, vorrebbe chiedere alla popolazione, stando
alle parole di Miescher: se questa dovesse essere rigettata allora tutto resterebbe invariato. Il tutto verrebbe fatto anche per evitare che la Svizzera diventi un Paese di formazione per giocatori che, una volta cresciuti, decidono di giocare per altre Nazionali.

Il problema che questa decisione andrebbe contro il Diritto Federale…

Voi cosa ne pensate? Ditecelo rispondendo al nostro sondaggio.

Guarda anche 

La Francia qualificata agli ottavi Messi per ora salvo: Messico KO

DOHA (Qatar) - I campioni del mondo sono già qualificati per gli ottavi di finale. La Francia ha infatti vinto anche contro la Danimarca (2-1) ed ha perci&ogr...
27.11.2022
Sport

Prima di Steffen ci fu Vivas: ma sono già passati 24 anni

LUGANO - Prima di Renato Steffen, chiamato da Murat Yakin per gli imminenti Mondiali del Qatar, chi è stato l’ultimo bianconero ad essere convocato per ...
14.11.2022
Sport

“Rossocrociati da semifinale!”

LUGANO - Michel Pont non ha certo dimenticato la sua breve esperienza in Ticino. “Quell’anno trascorso a Lugano (1996/ 1997, ndr) fu molto...
13.11.2022
Sport

Nel segno di Mattia: Bottani regala il Sion ai campioni in carica

LUGANO – Doveva esserci il tutto esaurito a Cornaredo. Doveva esserci il pienone che la Coppa Svizzera vinta a maggio meritava. A Cornaredo ieri sera doveva esserci...
10.11.2022
Sport