Sport, 22 giugno 2018

“Con un pareggio con la Serbia si può arrivare ai quarti”

Dopo il positivo pronostico fornito prima della sfida contro il Brasile, Angelo Renzetti ha detto la sua anche in vista della sfida di questa sera

LUGANO – Ormai è tutto pronto: manca pochissimo a Serbia-Svizzera, la partita forse decisiva per la Nazionale di Petkovic in ottica qualificazione agli ottavi di finale del Mondiale russo. Abbiamo ancora negli occhi il pareggio conquistato contro il Brasile ma, per poter puntare in alto, dobbiamo essere bravi – lo devono essere soprattutto i giocatori – a mettere da parte quell’impresa e pensare solo alla sfida odierna.

Una sfida delicata, così come lo ha sottolineato Angelo Renzetti: “Questa partita è ancora più difficile rispetto a quella disputata contro il Brasile. Quando sfidi quegli squadroni mentalmente sei pronto al 100% e poi giocandoci contro all’esordio le cose sono diverse. Questa volta invece è diverso!”.

Ci dovremo aspettare un po’ di sofferenza, ancora una volta: un pareggio potrebbe andare bene?
Io penso proprio di sì. Mi spiego: la Nazionale deve pensare e puntare alla vittoria, senza limitarsi o accontentarsi, ma anche se arrivasse un pari andrebbe bene. Il Brasile vincerà con la Costa Rica e non potrà in ogni caso permettersi poi di non battere la stessa Serbia e alla Svizzera tutto questo andrebbe benissimo.

Questa serie di risultati promuoverebbe, infatti, Lichtsteiner e compagni agli ottavi. Ma dove possono arrivare?
Secondo me i quarti di finale sono alla portata!

Guarda anche 

SONDAGGIO – L’FC Lugano resta nelle mani di Renzetti: è la soluzione migliore?

LUGANO – Alla fine la tanto attesa deadline è giunta e a Lugano… non è cambiato nulla. Il club bianconero resta nelle mani di Angelo Renzetti, ...
25.06.2019
Sport

Lugano: Novoselskyi alza bandiera bianca!

LUGANO - Tante chiacchiere per nulla, verrebbe da dire, anche se in realtà non è così. Ma alla fine di tutto il succo del discorso resta uno: l&rsquo...
25.06.2019
Sport

Equivalenza borsistica, la Svizzera inserirà l'UE nella lista di paesi che ostacolano il commercio

Alla fine di giugno scadrà il riconoscimento dell'equivalenza della borsa svizzera da parte dell'UE, equivalenza che a dicembre era stata prorogata di sei ...
25.06.2019
Svizzera

In Svizzera ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri

Il divario tra le remunerazioni più basse e quelle più alte si è ulteriormente ampliato nel 2018. Mentre da una parte aumenta la pressione sui salari...
24.06.2019
Svizzera