Magazine, 27 luglio 2018

Eulero, è matematica Svizzera

Pierre - Simon de Laplace "leggete Eulero. Lui é il maestro di tutti noi".

Il matematico svizzero Eulero, che nacque a Basilea il 15 aprile 1707, fu un illustre mente scientifica che ci ha lasciato oltre 800 pubblicazioni raccolte in 74 volumi. La sua importanza nel campo delle scienze non è da sottovalutare. Grazie a questo uomo oggi utilizziamo una simbologia dei numeri immaginari, la sommatoria e le funzioni. Si devono a lui le funzioni speciali, la teoria dei numeri, la meccanica celeste, la teoria dei grafi e l’analisi infinitesimale.
 
Di nascita Leonhard Euler (italianizzato Eulero), visse gran parte della sua vita a Riehen ed entrò all’università di Basilea tredicenne, dove laureò in filosofia. Durante questo periodo conobbe il matematico e professore Bernoulli che riconobbe nel giovane fanciullo un talento verso le arti matematiche. Eulero proseguì i suoi studi completando il dottorato nel 1727 presentando la propagazione del suono.
 
Da questo momento i suoi soggiorni furono prevalentemente in Russia, Prussia, San Pietro Burgo e Berlino. Dove lavorò nelle accademie delle scienze.  Eulero ha contribuito in quasi tutti i settori della matematica e della fisica teorica del settecento. Portante delle scienze Leonhard Euler è oggi presente nei nomi di moltissimi teoremi, formule, relazioni, equazioni, criteri e metodi.

Morì all’età di 76 anni nel 1783 a San Pietro Burgo. La sua effige ha caratterizzato le banconote da 10 Franchi nella settima serie (emissione 1979 – ritiro 2000).

Guarda anche 

Folla di migranti verso gli USA, l'ira di Trump

Una folla di migranti, quasi tutti cittadini dell'Honduras, si sta dirigendo verso nord in direzione degli Stati Uniti. È l'ultimo, e certamente il pi&ugra...
22.10.2018
Mondo

Renzetti: “Ci voleva una vittoria così! Celestini? Finalmente giochiamo senza passaggini”

LUGANO – C’erano sorrisi, tanti sorrisi ieri sera dalle parti di Cornaredo al termine della vittoriosa e convincente prestazione offerta dal Lugano al cospett...
22.10.2018
Sport

Bottani: “Celestini mi fa sentire importante, sono felice ma devo crescere”

LUGANO – È stato l’autentico mattatore della vittoria ottenuta contro il San Gallo, benché alla fine sia risultata decisiva la doppietta di Juni...
21.10.2018
Sport

“Ho fiducia nel calcio: questo è il Junior che tutti conoscono”, parola del numero 11 bianconero

LUGANO – È tornato il sorriso dalle parti di Cornaredo dopo il 3-1 rifilato oggi pomeriggio al San Gallo. È tornato il sorriso anche sul volto di Juni...
21.10.2018
Sport